Tuttosport

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Juve in ansia: Cannavaro 20 giorni fuori

Juve in ansia: Cannavaro 20 giorni fuori
Vota l'articolo
Si
-
No
-

© LaPresse
 
Distrazione muscolare per il capitano azzurro. Felipe Melo salta il Livorno. Tiago ok
TORINO, 17 settembre - Distrazione di primo grado dell’adduttore lungo della coscia sinistra, ovvero: non una cosa grave, ma neppure una barzellet­ta, così Fabio Cannavaro dovrà stare fermo tra i 15 e i 20 giorni. Gli esami hanno quindi portato una brutta notizia per il capitano della nazionale che sperava di es­sersi fermato in tempo per evitare il peggio, ma non è però riuscito a schivare la piccola lesione che lo co­stringerà a saltare il Livor­no ( sabato), il Genoa ( gio­vedì della prossima setti­mana), il Bologna (domeni­ca 27) e mette a serio ri­schio anche la partita di Champions League contro il Bayern Monaco del 30 settembre. Ciro Ferrara, quindi, dovrà puntare tutto su Nicola Legrottaglie, riformando la consolidata coppia difensiva delle ulti­me due stagioni.

BUONE NUOVE - Per il re­sto, la giornata dei grandi infortunati ha portato di­screte notizie all’allenatore della Juventus. Tiago, che aveva lasciato il campo do­lorante durante Juventus­Bordeaux, non ha sostan­zialmente nulla (un lieve affaticamento che non do­vrebbe impedirgli di essere disponibile per Juve-Livor­no di sabato). Felipe Melo ha una distorsione alla ca­viglia (stretta in un vistoso bendaggio), ma non sembra grave: salterà il Livorno per prudenza, ma dovrebbe tor­nare giovedì prossimo con il Genoa. Alessandro Del Pie­ro ha quasi risolto il suo problema alla coscia ( ieri ha proseguito il programma differenziato in palestra), ormai molto lieve e può quindi programmare una ripresa degli allenamenti per tornare a disposizione domenica 27 per la partita casalinga contro il Bologna e, soprattutto, la trasferta con il Bayern. Grygera è so­stanzialmente guarito e può tornare in campo già sabato contro il Livorno (ri­prendendosi il posto che era stato preso da Caceres con­tro Lazio e Bordeaux).

SABATO SERA - A questo punto, i veri problemi per la prossima partita sono a centrocampo dove Ferrara ha gli uomini contati (Camoranesi, Poulsen, Marchisio e Tiago). Mentre in avanti può concedersi il dubbio Amauri-Trezeguet: il brasiliano è più funziona­le ai suoi schemi, ma po­trebbe aver bisogno di rifia­tare, il francese è carico do­po il gol alla Lazio. Dietro di loro dovrebbe esserci an­cora Giovinco, a meno che Ferrara non si inventi Tia­go (o Camoranesi) in quel ruolo.
 
 
 
 
 
 
 
 
 

CORRELATI

 
 
 
 
 
 
 
 
 

Commenti

  • Nessun commento.
 
Per poter inserire un commento/articolo devi essere registrato
Esegui il LOGIN o, se non l'hai ancora fatto, REGISTRATI
 
 
 
 
 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
I più visti

I più visti

 
Vai all'archivio dei più visti
 
I più votati

I più votati

 
Vai all'archivio dei più votati
 
I più commentati

I più commentati

 
Vai all'archivio dei più commentati
 
 
 
 
 
 

SHOPPING KELKOO