Tuttosport.com

lunedì 21 luglio 2014
2 commenti

Milan, c'è Lavezzi. Balotelli a Londra

Berlusconi dà il via libera al mercato: l’argentino in pole. Atteso il fax con la proposta dall’Arsenal: a 22 milioni si fa

Milan, c'è Lavezzi. Balotelli a Londra© Ansa
TORINO - E' stata una cena importante, forse decisiva, per il mercato del Milan. Sono stati tanti i temi affrontati, nel corso della serata, dal quadrumvirato milanista composto da Silvio Berlusconi, dalla figlia Barbara, Adriano Galliani e Filippo Inzaghi, riunitosi a Villa San Martino dopo Monza-Milan. I due ad hanno assistito alla partita seduti fianco a fianco in tribuna autorità. Il presidente, inizialmente annunciato al fianco del patron dei brianzoli Armstrong, ha preferito seguire la partita in tv per poi aspettare i suoi ospiti nella sua dimora di Arcore. E il menù della serata è stato molto ricco e variegato.

PRIMA PORTATA - Nonostante le dichiarazioni di rito rilasciate da Galliani nel pre partita, il Milan aspetta una mossa concreta da parte dell'Arsenal per Mario Balotelli. L'ad rossonero, prima del match, aveva dichiarato: «E' inutile ragionare sulle ipotesi. Al momento non ci sono offerte a meno che non arrivi qualche mail nelle prossime ore». Il Milan, dunque, continua a non smentire le voci di mercato che girano attorno al suo attaccante che, nel frattempo, aspetta di aggregarsi ai suoi compagni che arriveranno negli Stati Uniti nella giornata di mercoledì. Parlando di cifre, da via Aldo Rossi valutano Balotelli circa 25 milioni di euro ma se dovesse arrivare una proposta da 22-23, l'operazione si potrebbe chiudere con i rossoneri che andrebbero ad effettuare anche una plusvalenza. Inzaghi, nel frattempo, lo valuterà nella tournée americana ma se qualcuno di dovesse presentare con un'offerta concreta, il Milan l'ascolterebbe attentamente. In caso di partenza di Super Mario, i rossoneri potrebbero gettarsi su Alvaro Negredo del City (occhio ai rapporti con la Doyen Sport che lo gestisce) o su Jackson Martinez del Porto.

LISTA DELLA SPESA - Per ciò che concerne il mercato in entrata, i nomi caldi delle ultime giornate sono quelli di Domenico Criscito, Alessio Cerci e di Nani. Partendo dal terzino, sono continui i contatti con il suo agente e tra lo stesso Andrea D'Amico e lo Zenit che, al momento, non molla il colpo. Sull'ex Genoa, Galliani ha detto: «Per Criscito non ci sono novità. Ho apprezzato molto le sue dichiarazioni ma noi abbiamo tanti difensori e non possiamo che fare scambi. Siamo in dieci - continua Galliani - e anche se partisse Didac Vilà rimarremmo comunque troppi (l’indiziato alla partenza è Abate, su cui aleggia la Juventus che, dopo lo sbarco di Allegri, è molto interessata al laterale, ndr)». Il discorso poi vira su Alessio Cerci. L'esterno del Torino piace molto a Inzaghi ma, al momento, l'Inter ha il gradimento del giocatore anche se i nerazzurri, in questo frangente, non hanno la forza economica per imbastire una trattativa con Cairo che non si smuove dalla sua richiesta di 18 milioni. Sullo sfondo resta sempre il nome di Nani dello United mentre in Spagna rilanciano un possibile interessamento per Isco del Real Madrid.

PIATTO FORTE - Il nome che potrebbe mettere tutti d’accordo è quello di Ezequiel Lavezzi. Il Pocho è in rottura con il Paris SG non riuscendo a trovare l’accordo per il rinnovo di contratto. A metà giugno, Galliani ebbe un colloquio con Pierpaolo Triulzi, uno degli agenti dell’argentino e la pista che porta a lui non è mai stata abbandonata. Certo, trattare con i francesi non sarà facile ma il PSG, per rimanere nei limiti del fair play finanziario, sarà costretto a vendere qualcuno dei suoi gioielli. In più Lavezzi, se dovesse essere imbastita una trattativa effettiva, spingerebbe per la soluzione Milan sbarcando in una città che adora e dove ha molti interessi personali. Anche dal punto di vista prettamente tattico, Lavezzi ben si sposerebbe con il 4-3-3 di Inzaghi visto che potrebbe giocare tranquillamente alla destra della punta centrale, ruolo che ricoperto con ottimi risultati anche nell’ultimo mondiale brasiliano. Il suo ingaggio è elevato ma se dovesse partire Balotelli, anche nel budget degli stipendi, si aprirebbe uno spazio per sostenere il salario del Pocho.
Utilizza questa funzione per segnalare il commento ai moderatori.
Quale di queste opzioni descrive meglio la motivazione della segnalazione:

Per commentare, loggati con uno dei servizi disponibili:

Commenti

    Hamsik potrebbe lasciare Napoli

    Secondo alcune indiscrezioni Marek Hamsik potrebbe lasciare Napoli, con...

    FOTO SERIE A: Torino, ecco Bruno Peres. Ultimo arrivato in granata

    Il club di Cairo ha presentato alla stampa il difensore brasiliano, ultimo acquisto...