Tuttosport.com

commenti

Poli: «Inter e Juventus? Sono felice alla Sampdoria»

Il calciatore blucerchiato: «È stato un periodo non facile, inutile negarlo. Io sono un ragazzo che ha molta voglia di fare e sono ripartito subito. Il club doriano? Ferrara mi ha fatto sentire subito importante e per questo non posso che ringraziarlo. Il mercato? NOn ci sono trattive e non ci penso»

Poli: «Inter e Juventus? Sono felice alla Sampdoria»© Foto Pegaso
FIRENZE - Sarebbe potuto essere riscattato dall'Inter, la Juventus l'ha cercato (e probabilmente lo farà ancora nelle prossime sessioni di mercato) ma Andrea Poli vuol far bene con la maglia della Sampdoria (e anche con quella azzurra dell'Italia). Ha ritardato il suo inserimento alla Samp perchè le trattative di mercato sembravano orientate alla conferma in nerazzurro, invece: "Io sinceramente non voglio parlare di dinamiche societarie. Non voglio mettere bocca in queste cose. - sottolinea il giovane Poli -. Sicuramente è stato un momento particolare. L'Inter è stata una grande esperienza ma il riscatto non c'è stato e sono contento lo stesso di essere alla Sampdoria. Sono molto felice perché siamo partiti tanto bene". Poi ancora sulla sua situazione di mercato: "Non è stato facile, perchè tutte le indicazioni erano quelle di un riscatto che doveva esserci. È stato un periodo non facile, inutile negarlo. Io sono un ragazzo che ha molta voglia di fare e sono ripartito subito. La Samp? Ferrara mi ha fatto sentire subito importante e per questo non posso che ringraziarlo. Arrivo da due anni pieni d'infortuni e da tempo adesso va tutto bene. La condizione non è al 100% ma lavoro per recuperare presto".

PSOSIBILITÀ JUVE - In futuro, però, potrebbe arrivare a vestire la maglia della Juve: "Al mercato e alle voci non do peso. Penso solo a stare bene. Non ci sono trattative, non sono frasi di circostanza ma penso solo a fare bene con la Sampdoria e stare bene fisicamente, la cosa che mi è mancata negli ultimi due anni". Ultimo mercato che ha visto lo scambio, tra Milan e Inter, di Cassano e Pazzini. Due giocatori che Poli conosce bene: "Le qualità di Antonio le conosco tutte. Sono convinto che si metterà a disposizione di squadra e mister. Spero di ritrovarlo in Nazionale. Pazzini? L'Inter ha fatto la sua scelta e lui ha preso l'opportunità del Milan. Sono contento per lui".

SU PRANDELLI E L'ITALIA - Dopo l'esordio azzurro di Berna Cesare Prandelli lo ha richiamato anche per le sfide contro Malta e Bulgaria (valevoli per le qualificazioni ai Mondiali 2014 in Brasile): "Qui a Coverciano c'è una grande professionalità del mister e dello staff. Questo è un concetto importante. La Nazionale deve essere un club. Il tempo per lavorare in Nazionale è ridotto ma portare qui la mentalità del lavoro dei club è una grande cosa. Gli stage? Lavorare è la cosa principale, in un club come in Nazionale". Infine, "Prandelli sta cercando di cambiare, ringiovanire la Nazionale e noi dobbiamo sfruttare l'occasione che ci viene concessa. Dove mi piacerebbe giocare nel 3-5-2? Non so se giocheremo con questo modulo ma se devo scegliere dico interno sinistro o destro perchè mi piace attaccare e difendere. Non mi dispiace giocare anche in un centrocampo a due, ma preferisco il ruolo d'interno".
 
Utilizza questa funzione per segnalare il commento ai moderatori.
Quale di queste opzioni descrive meglio la motivazione della segnalazione:

Per commentare, loggati con uno dei servizi disponibili: