Tuttosport.com

8 commenti

Poli: «Inter e Juventus? Sono felice alla Sampdoria»

Il calciatore blucerchiato: «È stato un periodo non facile, inutile negarlo. Io sono un ragazzo che ha molta voglia di fare e sono ripartito subito. Il club doriano? Ferrara mi ha fatto sentire subito importante e per questo non posso che ringraziarlo. Il mercato? NOn ci sono trattive e non ci penso»

Poli: «Inter e Juventus? Sono felice alla Sampdoria»© Foto Pegaso
FIRENZE - Sarebbe potuto essere riscattato dall'Inter, la Juventus l'ha cercato (e probabilmente lo farà ancora nelle prossime sessioni di mercato) ma Andrea Poli vuol far bene con la maglia della Sampdoria (e anche con quella azzurra dell'Italia). Ha ritardato il suo inserimento alla Samp perchè le trattative di mercato sembravano orientate alla conferma in nerazzurro, invece: "Io sinceramente non voglio parlare di dinamiche societarie. Non voglio mettere bocca in queste cose. - sottolinea il giovane Poli -. Sicuramente è stato un momento particolare. L'Inter è stata una grande esperienza ma il riscatto non c'è stato e sono contento lo stesso di essere alla Sampdoria. Sono molto felice perché siamo partiti tanto bene". Poi ancora sulla sua situazione di mercato: "Non è stato facile, perchè tutte le indicazioni erano quelle di un riscatto che doveva esserci. È stato un periodo non facile, inutile negarlo. Io sono un ragazzo che ha molta voglia di fare e sono ripartito subito. La Samp? Ferrara mi ha fatto sentire subito importante e per questo non posso che ringraziarlo. Arrivo da due anni pieni d'infortuni e da tempo adesso va tutto bene. La condizione non è al 100% ma lavoro per recuperare presto".

PSOSIBILITÀ JUVE - In futuro, però, potrebbe arrivare a vestire la maglia della Juve: "Al mercato e alle voci non do peso. Penso solo a stare bene. Non ci sono trattative, non sono frasi di circostanza ma penso solo a fare bene con la Sampdoria e stare bene fisicamente, la cosa che mi è mancata negli ultimi due anni". Ultimo mercato che ha visto lo scambio, tra Milan e Inter, di Cassano e Pazzini. Due giocatori che Poli conosce bene: "Le qualità di Antonio le conosco tutte. Sono convinto che si metterà a disposizione di squadra e mister. Spero di ritrovarlo in Nazionale. Pazzini? L'Inter ha fatto la sua scelta e lui ha preso l'opportunità del Milan. Sono contento per lui".

SU PRANDELLI E L'ITALIA - Dopo l'esordio azzurro di Berna Cesare Prandelli lo ha richiamato anche per le sfide contro Malta e Bulgaria (valevoli per le qualificazioni ai Mondiali 2014 in Brasile): "Qui a Coverciano c'è una grande professionalità del mister e dello staff. Questo è un concetto importante. La Nazionale deve essere un club. Il tempo per lavorare in Nazionale è ridotto ma portare qui la mentalità del lavoro dei club è una grande cosa. Gli stage? Lavorare è la cosa principale, in un club come in Nazionale". Infine, "Prandelli sta cercando di cambiare, ringiovanire la Nazionale e noi dobbiamo sfruttare l'occasione che ci viene concessa. Dove mi piacerebbe giocare nel 3-5-2? Non so se giocheremo con questo modulo ma se devo scegliere dico interno sinistro o destro perchè mi piace attaccare e difendere. Non mi dispiace giocare anche in un centrocampo a due, ma preferisco il ruolo d'interno".
 
Utilizza questa funzione per segnalare il commento ai moderatori.
Quale di queste opzioni descrive meglio la motivazione della segnalazione:

Per commentare, loggati con uno dei servizi disponibili:

8 commenti

  1. Black-WhiteBlood
    Black-WhiteBloodalle 02:47 del 05/09/2012

    Come sempre: AMICI DI NESSUNO!
    Però questa Samp con il mitico Enzino Maresca (ricordate lo sberleffo delle corna dopo il gol nel derby nell’anno dello Scudo del 5 maggio?), Estigarribia (pur non sapendo valutare se valesse la pena riscattarlo ma avendone apprezzato umiltà, spirito di sacrificio, dedizione alla squadra, doti tecniche non trascurabili:insomma il contributo positivo alla cavalcata trionfale), Gastaldello (scuola Juve) ed alla guida il Nostro Ciro Ferrara (affiancato con la macchina ancora una volta, solo qualche giorno fa, a Torino) non può che suscitarmi grande simpatia.
    Ciro ci ha guidati nel momento sbagliato per lui (forse) e per noi (sicuramente), ora speriamo non ci combini scherzetti quando sarà il momento e (per lui) che non dia troppo spazio a Poulsen (ne ha già avuto uno in rosa e la storia la conosciamo bene).
    Poli, se non si perde, è giovane, tecnicamente apprezzabile, tatticamente disciplinato, di dimostrata personalità ed è ITALIANO (oltre che nel giro della Nazionale). A mio modo di vedere l’identikit del giocatore interessante per società non abituate a creare accozzaglie di primedonne strapagate ma incapaci di essere squadra (vedi quella dove ha non giocato parte della scorsa stagione) ma che invece sappiano anche prendere un giocatore molto bravo e, lavo

  2. Black-WhiteBlood
    Black-WhiteBloodalle 01:55 del 05/09/2012

    Come sempre: AMICI DI NESSUNO.
    Però questa Samp, con il mitico Enzino Maresca (come dimenticare lo sberleffo delle corna al derby nell'anno dello Scudo del 5 Maggio), Estigarribia (non so se valesse la pena riscattarlo, ma nelle occasioni a disposizione ha dimostrato dedizione, sacrificio per la squadra e doti tecniche non trascurabili: contributo positivo alla cavalcata trionfale), Gastaldello (scuola Juve) e con alla guida il Nostro Ciro Ferrara (affiancato in macchina a Torino ancora qualche giorno fa) per il momento non può che ispirarmi simpatia. Ciro ci ha guidati nel momento sbagliato per lui (forse) e per noi (sicuramente). Spero che quando sarà il momento non ci combini scherzetti e non dia troppo spazio a Poulsen (ne ha già avuto 1 e la storia la conosciamo!).
    Poli, se non si perde, è giovane, ha tecnica, dimostrata personalità, è disciplinato tatticamente ed è ITALIANO (e pure nel giro della nazionale). Direi l'identikit classico del giocatore interessante, soprattutto per squadre non abituate a creare accozzaglie di gente strapagata ma incapace di fare squadra, tipo...NOI?

  3. Pietro Crispu
    Pietro Crispualle 21:14 del 04/09/2012

    Caro Poli la conosci la favoletta della volpe e dell'Uva..............visto che non arrivava a prenderla disse "tanto è acerba............"" forse saresti stato più felice con la Juve con tutti il rispetto della Samp che con il nostro Ciro Ferrara farà sicuramente bene!
    Pietro = Roma

  4. bigmax70
    bigmax70alle 20:44 del 04/09/2012

    Anche se dovessi rimanere dove ti trovi, una cosa è certa....noi juventini non ci strapperemo i capelli.....

  5. GuidoReni
    GuidoRenialle 19:52 del 04/09/2012

    Chissà perchè mi ricorda la favolette della volpe e l'uva.....

  6. Lakota
    Lakotaalle 16:38 del 04/09/2012

    Poi quando andrà in una delle due squadre dirà: " ho sempre sognato di venire in questa squadra" ah ah ah

  7. IRONSIDE
    IRONSIDEalle 18:13 del 04/09/2012

    chiaro!

  8. marchisio77
    marchisio77alle 18:26 del 04/09/2012

    ahahah vero.

    El Shaarawy: "Conte ed Inzaghi sono molto simili"

    L'attaccante della Nazionale parla anche di Mario Balotelli e della sua scelta di...