Tuttosport.com

48 commenti

Italia, pari in extremis. In Olanda ci pensa Verratti

All'Amsterdam Arena finisce 1-1: Buffon decisivo soprattutto nel primo tempo, poi al 92' arriva il gol del centrocampista

Italia, pari in extremis. In Olanda ci pensa Verratti© Foto Pegaso
AMSTERDAM - Ad Amsterdam l'Italia evita la sesta sconfitta consecutiva in amichevole grazie ad una rete di Verratti al 92'. In Olanda finisce 1-1: male gli azzurri per buona parte della gara, poi i cambi di Prandelli (su tutti l'autore del gol, Osvaldo, Gilardino e Diamanti) regalano una marcia in più alla squadra.

BRUTTA ITALIA
- Fino al 70' è la solita Italia formato amichevole: senza idee, senza gioco, senza mordente. L'Olanda, non certo irresistibile, va in gol una volta sola esclusivamente per merito di un super Buffon. Non brilla la coppia milanista El Shaarawy-Balotelli. Poi a dieci minuti dalla fine gli azzurri cominciano ad attaccare a testa bassa e mettono sotto pressione la difesa orange, che ad un minuto dalla fine capitola. La rete di Verratti, però, non può nascondere un fatto: all'Amsterdam Arena i nostri avversari, pur senza strafare, hanno mostrato un'organizzazione di gioco e una velocità di manovra di molto superiore agli azzurri.

LA PARTITA
- Il primo brivido arriva al 16': Buffon in controtempo compie una paratona su Maher, che colpisce da solo al centro dell'area. Passano dieci minuti e il copione si ripete: sempre tiro di Maher e sempre il portiere bianconero a negargli la gioia del gol. Al 33' passa l'Olanda. Azione confusa davanti a Buffon, spunta Lens che si sbarazza del suo marcatore con un pallonetto e poi al volo supera Buffon. Male la difesa azzurra, poco reattiva. L'Italia abbozza una reazione alzando il baricentro, ma non riesce a tirarare in porta. Nella ripresa tanti cambi e meno spettacolo. Al 69' è ancora Buffon a salvare gli azzurri su un sinistro potente sempre di Lens. L'Italia si sveglia nel finale con Osvaldo e Gilardino che in un paio di occasioni sfiorano il gol. Poi Verratti scambia con Gilardino, che gli restituisce il pallone: il centrocampista del Psg con un tocco sotto beffa il portiere Krul e l'Olanda.

PRANDELLI
- Cesare Prandelli è moderatamente soddisfatto del pareggio, arrivato in extremis, ad Amsterdam contro l'Olanda. "Il modulo iniziale (il 4-3-3, ndr) era molto particolare e ci dobbiamo lavorare - dice il ct ai microfoni della Rai subito dopo la fine del match - però ho visto cose interessati anche nel primo tempo. Ovviamente cambiando modulo dove finora dove abbiamo lavorato di più è andata meglio". Per Prandelli "occorre adesso avere la forza per andare avanti". Due parole su Verratti, autore del gol del pareggio: "È un giocatore di grande personalità e tecnica - osserva Prandelli - ma deve essere più veloce e non andare in scivolata, deve essere più tattico e avere più personalita". Chi non ha invece brillato è stata la coppia d'attaccanti iniziale Balotelli-El Shaaarawy: "Devono lavorare molto assieme - le parole di Prandelli - Mario sa di non avere una grande condizione e deve recuperare, però abbiamo un futuro interessante su cui lavorare". 
Utilizza questa funzione per segnalare il commento ai moderatori.
Quale di queste opzioni descrive meglio la motivazione della segnalazione:

Per commentare, loggati con uno dei servizi disponibili:

48 commenti

  1. Angelo Serra
    Angelo Serraalle 13:23 del 07/02/2013

    i cronisti continuavano a parlare di balotelli anche quando non era in campo.poi quando tocca palla anche se sbaglia incominciano ad urlare heee!!!!mario!!!!mario!!!!mi hanno rotto il ca....

  2. cippalippa
    cippalippaalle 12:20 del 07/02/2013

    Ma le creste più forti d'europa sono rimaste bloccate a Milanello? Perché io non le ho viste.
    Mi chiedo ma perché un giocatore come Diamanti non gioca in una grande squadra (senza nulla togliere al Bologna ci mancherebbe)

  3. kickover_it
    kickover_italle 12:17 del 07/02/2013

    Il nostro Verratti è il futuro del calcio italiano se non internazionale...un saluto da http://www.kickover.it

  4. crepaccio
    crepaccioalle 11:54 del 07/02/2013

    Verratti ! Ma Marotta ha preferito aggiungerci un 6 milioni e prendere Isla infortunato. Ricorda la scelta di Poulsen perchè Alonso era troppo lento.

  5. OscarGemona
    OscarGemonaalle 14:40 del 07/02/2013

    che a parte il gol non ha fatto nient'altro per tutto il tempo in cui ha giocato...

  6. isGOBLIN_
    isGOBLIN_alle 11:46 del 07/02/2013

    Buongiorno juventini, avete visto il grande Buffon,
    Miticooooo

  7. Achmed82
    Achmed82alle 09:32 del 07/02/2013

    A parte che Prandelli se ne deve andare visti i risultati più che modesti e per la manifesta incapacità di dare una personalità alla nazionale, mi sembra che l'ItalMilan faccia il paio con Italnoia. A quanto uno che ha vinto qualcosa in panchina della nazionale?

  8. Maurizio Tomei
    Maurizio Tomeialle 09:27 del 07/02/2013

    GRANDE PRESTAZIONE DEGLI MILANORIUNDI AHHAHHAHAHHAHAHHAAH

    in edicola

    Edicola

    Blog del Direttore

    NON E’ SOLO SFORTUNA

    La seconda sconfitta in sette giorni della Juventus, che consente alla Roma l’aggancio in vetta alla classifica, non è...

    0 commenti

    Zeman: "Più chances del Milan, peccato averle fallite"

    Il tecnico del Cagliari commenta il pari contro i rossoneri