Tuttosport.com

commenti

Inter, arrivato Carew: «Pronto in due settimane»

L'attaccante norvegese a Milano: «Sono felice. In 14 giorni in campo, mi sono sempre tenuto in allenamento»

Inter, arrivato Carew: «Pronto in due settimane»© LaPresse
MILANO - John Carew è arrivato a Milano per sostenere le visite mediche con l'Inter e diventare così il rinforzo per il reparto avanzato del club nerazzurro. "Sono felice -le prime parole del norvegese-. Mi servono due settimane per tornare a giocare, mi sono sempre tenuto in allenamento".
CONTRATTO A GETTONE Tutti ragionamenti che hanno convinto Moratti a valutare molto seriamente l’opportunità di prendere un centravanti dal mercato degli svincolati, come peraltro confermato dal presidente nella notte del derby: « Milito ci manca moltissimo, c’è qualche possibilità sul mercato degli svincolati e molto probabilmente opereremo lì. Però ci sarà bisogno di avere subito a disposizione il possibile acquisto: non ci sarà tempo da perdere». L’identikit porta dritto a John Carew , unico nome preso in considerazione dopo il no di Van Nistelrooy . Carew attualmente è a Toronto dove gira cortometraggi (alcuni abbastanza piccanti con modelle alquanto discinte) e si allena da solo dopo essere stato messo alla porta da Sam Allardyce , manager del West Ham. All’Inter ci verrebbe di corsa e l’operazione avrebbe costi risibili visto che da qui a giugno occorrerebbe un budget da trecentomila euro, magari con annesso contratto a gettone con gli emolumenti stabiliti in base alle presenze.

QUEL SOS A MARESCA L’idea sarebbe di dare ulteriore possibilità di scelta a Stramaccioni e di far sì che la squadra possa trovarsi pronta a fronteggiare nuove emergenze: anche perché, considerato che le varie contendenti si giocano spalla a spalla la qualificazione in Champions, non possono essere trascurati nemmeno i particolari come quello di avere un ariete in panchina che possa essere utilizzato anche per dieci minuti qualora una gara non si sbloccasse o qualora fosse necessario compiere una rimonta in extremis. Il primo della lista, non essendo tesserabile Mido in quanto extracomunitario, era Ruud Van Nistelrooy che però è stato insensibile all’idea di tornare in campo dopo aver dato l’addio al calcio. L’Inter, per sondare il terreno, oltre ad utilizzare alcuni intermediari, si sarebbe affidata pure a Enzo Maresca , compagno di squadra nell’ultima stagione del centravanti olandese al Malaga, ma il pressing nerazzurro non ha sortito i risultati sperati.

PARLA DZEKO Ieri nel frattempo dalla Germania sono rimbalzate le dichiarazioni di Edin Dzeko : «È chiaro che voglio giocare di più, ora vedremo cosa succede. Costo tanto? Quando un club vuole un top player è disposto ad investire. Prendete il Bayern, ad esempio, che ha pagato 40 milioni di euro per Javi Martinez . Vuol dire che era convinto. Sono però tutte false le voci di un mio addio al Manchester City. Inter? No altrimenti sarei stato già del Milan o del Bayern Monaco». Il club di Palazzo Saras ha infine messo sotto contratto Paulino de la Fuente , baby talento appena quindicenne del Bansander seguito pure dal Real Madrid.

Stefano Pasquino
Utilizza questa funzione per segnalare il commento ai moderatori.
Quale di queste opzioni descrive meglio la motivazione della segnalazione:

Per commentare, loggati con uno dei servizi disponibili: