Tuttosport

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Ferrara-Conte, la grande sfida

Ferrara-Conte, la grande sfida
Vota l'articolo
Si
-
No
-

© LaPresse
 
Il confronto della scorsa primavera, con la se­de della Juve trasformata in simbolico ring, è stato duro. Senza esclusione di colpi, anche se tutti sopra la cintura come si conviene ad autentici gladiatori. Vinse Ciro ma stasera in Atalanta-Juve, Antonio Conte potrebbe avere la sua rivincita
TORINO, 7 novembre - Ciro Ferrara e Antonio Conte stasera si scambie­ranno un saluto prima del via e reciproci com­plimenti al termine dei 90’. Perché il copione, in cer­ti casi, è ferreo e prevedibile come quello del cerimo­niale di una visita di Stato. Sgarrare sarebbe una questione di cattivo gusto, non avverrà. Ma diffida­te delle apparenze. Dell’amicizia esibita. Non è un’immagine falsa in assoluto, otto anni di comune militanza bianconera, accompagnata da molti trion­fi, hanno forgiato un rapporto niente affatto bana­le. Ma il confronto della scorsa primavera, con la se­de della Juve trasformata in simbolico ring, è stato duro. Senza esclusione di colpi, anche se tutti sopra la cintura come si conviene ad autentici gladiatori. Vinse Ferrara, ai punti. Questa sera assisteremo al secondo round, sarà un’altra battaglia. Conte pensava di meritarla, la chiamata di Blanc, per la stupenda cavalcata con il Bari nel campiona­to di B. Un condottiero in piena regola “Antonio il capitano”, capace anche di abbandonare le truppe con un gesto clamoroso tipico del personaggio, ma solo dopo il trionfo. La frattura con i Matarrese era netta, meglio partire verso nuove avventure. Al ri­vale di questa sera lo accomunano l’orgoglio e la personalità, anche se i due all’apparenza si somiglia­no poco. Sanguigno il barese, riflessivo il napoleta­no. Anche nella visione calcistica la distanza è net­ta. Ferrara è un pragmatico, pronto a mettere in di­scussione le proprie idee. Conte ha sposato dogma­ticamente il 4-4-2. Forse proprio questo aspetto lo ha allontanato, mesi fa, dalla panchina desiderata. Il re­sto lo ha fatto Ferrara. Amico un tempo, rivale og­gi. Preparatevi alla battaglia.

Gianni Lovato
 
 
 
 
 
 
 
 
 

CORRELATI

 
 
 
 
 
 
 
 
 

Commenti

  • Nessun commento.
 
Per poter inserire un commento/articolo devi essere registrato
Esegui il LOGIN o, se non l'hai ancora fatto, REGISTRATI
 
 
 
 
 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
I più visti

I più visti

 
Vai all'archivio dei più visti
 
I più votati

I più votati

 
Vai all'archivio dei più votati
 
I più commentati

I più commentati

 
Vai all'archivio dei più commentati
 
 
 
 
 
 

SHOPPING KELKOO