Tuttosport

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Del Piero: «Juve, col Fulham niente distrazioni»

Del Piero: «Juve, col Fulham niente distrazioni»
Vota l'articolo
Si
-
No
-

© LaPresse
 
«Abbiamo analizzato gli errori commessi col Siena, guai a ripeterli contro gli inglesi. Vogliamo assolutamente passare il turno»
LONDRA, 17 marzo - «La partita l’abbiamo analizzata fin dal giorno dopo sotto molti punti di vista, non solo sotto quello mentale. L’unico messaggio che ci deve entrare in testa è che dobbiamo imparare da una partita come quella di domenica e dobbiamo avere un’attenzione massima, sempre, che il risultato sia a nostro favore o meno». Parte dall'analisi del rocambolesco 3-3 contro il Siena Alessandro Del Piero, per spiegare quale saranno i requisiti fondamentali per superare il Fulham e qualificarsi ai quarti di finale dell'Europa League.

Basta distrazioni, dunque, perché la Juve vuole andare avanti in Europa e in campionato. «Il Fulham ha caratteristiche particolari che possono metterci in difficoltà -dice Del Piero-. La voglia di vincere è primaria su tutto. Affrontiamo le gare un alla volta, per essere coinvolti totalmente in ogni singolo impegno, anche perché il momento che attraversiamo da inizio anno non è facile e abbiamo bisogno di concentrarci al massimo su ogni singola gara. Passare il turno sarebbe un ottimo risultato».
 
Chimenti o Pinsoglio, per Del Piero chiunque difenderà i pali della Juve lo farà dando sempre il massimo: «Dobbiamo far sì che il nostro portiere lavori il meno possibile e non viviamo il fatto che possa giocare uno o l’altro come un problema. Consigli a Chimenti? Antonio non ha bisogno di particolari suggerimenti perché si è sempre allenato ed è all’interno del gruppo come un titolare, sia sotto l’aspetto umano che professionale. Non vedo niente altro da dirgli se non fargli un in bocca al lupo speciale se dovesse scendere di nuovo in campo».

Tanti i bei ricordi del capitano bianconero in Inghilterra: «Sicuramente le partite contro il Manchester, anche perché fanno parte di un periodo in cui Juventus e Manchester rappresentavano il meglio d’Europa».

Infine un pensiero alla Nazionale: «In questo momento ci può essere la speranza di andare ai Mondiali, aspetterò le decisioni di Lippi con serenità e penso che gare come quella di domani possano far pendere l’ago della bilancia da una parte o dall’altra»
 
 
 
 
 
 
 
 
 

CORRELATI

 
 
 
 
 
 
 
 
 

Commenti

  • Nessun commento.
 
Per poter inserire un commento/articolo devi essere registrato
Esegui il LOGIN o, se non l'hai ancora fatto, REGISTRATI
 
 
 
 
 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
I più visti

I più visti

 
Vai all'archivio dei più visti
 
I più votati

I più votati

 
Vai all'archivio dei più votati
 
I più commentati

I più commentati

 
Vai all'archivio dei più commentati
 
 
 
 
 
 

SHOPPING KELKOO