Tuttosport

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Juve batte Samp 2-1 e resta in corsa per fase finale

Juve batte Samp 2-1 e resta in corsa per fase finale
Vota l'articolo
Si
-
No
-

© LaPresse
 
De Silvestro e Giannetti lanciano la Primavera bianconera che conquista la sua terza vittoria consecutiva in pochi giorni. La squadra di Bucaro resta seconda con la Fiorentina, vittoriosa sul Novara ma serve una vittoria contro i viola che hanno il vantaggio nello scontro diretto
VINOVO (TORINO), 9 aprile - La Juventus Primavera chiude nel migliore dei modi una settimana di fuoco, per le tre partite affrontate e per le temperature a cui si sono giocate, culminate con i 30 gradi di oggi, quando i bianconeri hanno battuto la Sampdoria 2-1, completando il tris dopo i successi su Livorno e Torino (che ieri si è rifatto vincendo 2-0 a Piacenza). Vittoria che permette alla squadra di Bucaro di restare seconda con la Fiorentina (vittoriosa sul Novara) e di sperare, a due giornate dal termine della stagione regolare, nell'accesso diretto alla fase finale (ma i bianconeri dovranno superare i viola, che in caso di arrivo a pari punti sarebbero in vantaggio negli scontri diretti). Il successo sulla Sampdoria è stato importante ma anche sofferto: nel primo tempo i blucerchiati hanno concesso pochissimo alla Juventus, pericolosa solo con un tiro di Boniperti (lanciato da Schiavone) respinto da Negretti, e creato più di un grattacapo alla difesa bianconera, come al 13' quando Costantino è stato bravo a deviare in angolo un destro di Icardi, e soprattutto al 37', quando Rizzo ha colpito il primo palo con un digonale di sinistro.

SECONDO TEMPO - Nella ripresa il pressing della Sampdoria è un po' calato e la Juventus ha iniziato a girare palla più velocemente, con un Belcastro in grande spolvero: è stato lui al 22', dopo essersi liberato di due avversari, a servire a sinistra De Silvestro, il cui tiro deviato da un difensore ha scavalcato Negretti per il vantaggio bianconero. Vantaggio durato appena 4', prima che Testardi firmasse il pareggio con un colpo di testa all'incrocio (con la Juventus in 10 per la temporanea uscita di Rubin). La Juventus ha cercato di nuovo il vantaggio e, dopo un clamoroso autogol sfiorato da Negretti (traversa nel tentativo di controllare di testa un retropassaggio che avrebbe potuto bloccare in quanto effettuato anche quello di testa) e un incrocio dei pali colpito dal limite da Belcastro dopo la migliore azione della partita, lo ha trovato al 35': rigore concesso per fallo di Masi su Belcastro e rete di Giannetti. Rete che i bianconeri hanno poi difeso con successo fino al fischio finale.

JUVENTUS-SAMPDORIA 2-1
MARCATORI: st 22' De Silvestro, 26' Testardi, 35' Giannetti rig.
JUVENTUS (4-3-3): Costantino; Romano, Rubin (32' st Garcia), Esposito, Liviero; Belcastro, Schiavone, Buchel; De Silvestro, Libertazzi (17' st Giannetti), Boniperti (43' st Ilari). A disp.
Branescu, Carfora, Corticchia, Ruggiero. All. Bucaro SAMPDORIA (4-4-2): Negretti; Celjak, Patacchiola, Masi, Greco (23' st Martinelli); Muratore (13' st Martella), Sampietro, Obiang, Rizzo (36' st Rossi); Testardi, Icardi. A disp. Bregasi, Lamorte, Messina, Baudo. All. Bruni
ARBITRO: Benassi di Bologna
NOTE: spettatori 100. Ammoniti: Masi per gioco scorretto e De Silvestro per simulazione. Angoli: 7-5 per la Juventus. Recupero
tempo: pt 1'; st 3'

Sergio Baldini
 
 
 
 
 
 
 
 
 

CORRELATI

 
 
 
 
 
 
 
 
 

Commenti

  • Nessun commento.
 
Per poter inserire un commento/articolo devi essere registrato
Esegui il LOGIN o, se non l'hai ancora fatto, REGISTRATI
 
 
 
 
 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
I più visti

I più visti

 
Vai all'archivio dei più visti
 
I più votati

I più votati

 
Vai all'archivio dei più votati
 
I più commentati

I più commentati

 
Vai all'archivio dei più commentati
 
 
 
 
 
 

SHOPPING KELKOO