Tuttosport.com

commenti

Lotito: «Hernanes alla Juve? Per tanti soldi...»

Il presidente della Lazio: «Andiamo a Torino con la consapevolezza di affrontare una squadra importante, ma allo stesso tempo siamo convinti di potercela giocare alla pari e di poter mettere in campo tutte le nostre potenzialità»

Lotito: «Hernanes alla Juve? Per tanti soldi...»© LaPresse
TORINO - Presidente Lotito, arrivate allo Stadium dopo il successo contro la Roma. Sono più i vantaggi o i rischi?
«Dell’effetto derby non temo l’euforia, bensì i riverberi della partita. Lulic e Mauri, senza nulla togliere a chi li sostituirà, sono perdite importanti. Petkovic dovrà riassettare la squadra».
Conte non è messo meglio: dovrà rinunciare a Pirlo. Avrebbe firmato a inizio stagione per affrontare la Juventus senza di lui?
«La Juve è forte indipendentemente da Pirlo... Non so se peserà più l’assenza di Mauri o di Pirlo. Parliamo di due squadre che si fondano sul collettivo e grazie al collettivo valorizzano i singoli».
La Lazio non vince a Torino da 10 anni e Lotito insegue ancora il primo successo in casa della Juventus.
«Andiamo a Torino con la consapevolezza di affrontare una squadra importante, ma allo stesso tempo siamo convinti di potercela giocare alla pari e di poter mettere in campo tutte le nostre potenzialità».
Lo scorso la delusione arrivò nel finale: pennellata di Del Piero e 2-1 per la Juve. Adesso Alex è in Australia...
«Un anno fa fummo penalizzati noi dagli eventi imponderabili, speriamo che stavolta succeda il contrario».
A una Juventus distratta dal match di Champions col Chelsea ci crede?
«Assolutamente no. E comunque loro in Europa avranno il Chelsea, ma noi affrontiamo il Tottenham».
La punizione che la Juventus ha inflitto a Pogba ricorda un po’ il “metodo Lotito”.
«Guardo ai miei, di problemi. Sicuramente è giusto che in una grande famiglia ci siano delle regole e che queste vengano rispettate da tutti: quando salta il meccanismo degli equilibri tra diritti e doveri è giusto intervenire. A casa mia funziona così».
Sorpreso di vedere il “suo” Lichtsteiner in difficoltà?
«Ripeto: non posso preoccuparmi degli affari della Juve».
I dirigenti bianconeri cercano un rinforzo a sinistra: se le chiedono di approfondire i discorsi su Lulic?
«Gli rispondo che non è in vendita e lo stesso vale per Hernanes. Però...».
Però...
«Il mio modo di lavorare lo conoscete: io non ho mai messo nessun giocatore in vendita, ma se poi arriva una proposta indecente posso pure pensarci... Ma siamo a novembre e se non sbaglio il mercato riprende a gennaio».

Leggi l'articolo completo sull'edizione odierna di Tuttosport
Filippo Cornacchia
Utilizza questa funzione per segnalare il commento ai moderatori.
Quale di queste opzioni descrive meglio la motivazione della segnalazione:

Per commentare, loggati con uno dei servizi disponibili: