Tuttosport.com

commenti

Juve, affondo su Immobile. Nuovo incontro a breve

Marotta lo ha chiesto ufficialmente al Genoa. Preziosi rigido, ma ci sarà un nuovo incontro

Juve, affondo su Immobile. Nuovo incontro a breve© Foto Pegaso
TORINO - Una battuta di qua, un sondaggio di là. Mano a mano, fino ad approfondire il discorso sperando finalmente di trovare una quadra e mettere le mani sul nuovo (o uno dei nuovi...) bomber della Juventus, per questo finale di stagione. Nicklas Bendtner , reduce dall’operazione al coscia sinistra, deve star fermo per altri 2 mesi e mezzo; Mirko Vucinic , alle prese con un fastidio alla caviglia con cui convive ormai da settimane, dovrà continuare ad essere gestito con attenzione, alla soglia del part-time. Bisogna intervenire, meglio ancora se in tempi rapidi. E dunque, ieri, a margine dell’assemblea elettiva di Lega tenutasi a Milano, l’amministratore delegato bianconero Giuseppe Marotta ha approfittato dell’occasione - erano ovviamente presenti anche i dirigenti di tutti gli altri club - per affrontare, nello specifico, i temi Ciro Immobile e Manolo Gabbiadini con i rappresentanti di Genoa e Bologna.

MOMENTO OPPORTUNO - Stanti le difficoltà - ne parliamo più diffusamente nell’articolo in alto - di anticipare l’arrivo di Fernando Llorente (a disposizione da giugno, a parametro zero: l’Athletic Bilbao non è disposto a cederlo ora) e di stipulare un “contratto a progetto” (progetto Champions...) con Didier Drogba , Marotta ha infatti pensato di puntare anche sui due giovani e forti attaccanti che già gravitano attorno alla galassia bianconera: l’uno - Gabbiadini - in comproprietà tra Juve e Atalanta, ora in prestito al Bologna, l’altro - Immobile - in comproprietà con il Genoa. Ragazzi tendenzialmente mandati lontano da Torino in modo tale da consentir loro di giocare con continuità e maturare esperienza, salvo poi tornare alla base più maturi, pronti a dare un contributo al momento opportuno. Ebbene, il momento opportuno è arrivato. Anche se non sarà facile convincere i rossoblù - liguri o emiliani - a dare il loro nulla osta.

ALLEANZE - Sono partite le richieste ufficiali. E parallele. Tanto per cominciare, al Bologna. Bologna che in estate ha beneficiato non poco della disponibilità bianconera, siglando le operazioni Richiesta formale anche per Gabbiadini, i vertici del Bologna sono però irremovibiliFrederick Sorensen , Marco Motta , Michele Pazienza , Cristian Pasquato e appunto Gabbiadini. Arrivati (o rimasti) in prestito o comproprietà. Si riteneva, insomma, di poter contare su una certa disponibilità. E si sbagliava. Il direttore generale Roberto Zanzi ha fatto presenti le necessità della squadra, gli equilibri da preservare, sottolineando di conseguenza che la società non è nelle condizioni di rinunciare a Gabbiadini: fino a giugno, non si muove. Bene inteso, da qui a fine gennaio possono cambiare molte cose, e di conseguenza la trattativa non è completamente chiusa, però i margini di intesa sono ormai minimi.

Leggi il resto dell'articolo sull'edizione di Tuttosport oggi in edicola

Utilizza questa funzione per segnalare il commento ai moderatori.
Quale di queste opzioni descrive meglio la motivazione della segnalazione:

Per commentare, loggati con uno dei servizi disponibili: