Tuttosport.com

commenti

Juve-Napoli, scintille nella corsa per Icardi

Tutti vogliono l’argentino. L’agente: «Io parlo con De Laurentiis. I bianconeri? Forse con la Samp...»

Juve-Napoli, scintille nella corsa per Icardi© Foto Pegaso
TORINO - Si sono sfidate per obiettivi di spessore, non ultimo il colombiano Pablo Armero, braccato a lungo dalla coppia Marotta - Paratici, poi mollato dall’Udinese in prestito al Napoli. Ma un nuovo “trend di mercato” accomuna la Juventus e il club azzurro: la caccia ai giovani, se possibile già sgrezzati, da bloccare ora per evitare che la concorrenza se li porti via. Così, giusto per rendere ancor più frizzantino il duello tra le candidate allo scudetto...

IL CANTERANO - Il “top player”, in quest’ambito, è incontestabilmente il 18enne italo-argentino Mauro Icardi. La Sampdoria si sta coccolando un bomberino da 7 reti in 17 presenze, la cui cessione a giugno condizionerà per forza di cose il mercato blucerchiato. Il valore del cartellino del canterano del Barcellona cresce: in questo momento è superiore ai 10 milioni, ma la cifra è destinata a gonfiarsi nelle prossime settimane. Garantendo, in questo modo, una succulenta plusvalenza alla Samp, considerando che tra riscatto e bonus legati al numero di presenze, i doriani hanno sborsato “soltanto” 600.000 euro. Le pretendenti a Icardi, nel frattempo, si sono già mosse per tempo: oltre ai bianconeri e agli azzurri, anche Inter e Roma si sono informate, mentre all’estero Manchester City e Chelsea hanno mandato emissari a spiare il campioncino a Marassi. L’agente Abian Morano sostiene (a Sampdorianews) di aver «parlato solo con il Napoli in Italia. La Juve? Lo sa la Samp... Ma ci sono altre situazioni in Inghilterra e Spagna». Marotta ha incontrato direttamente la Sampdoria a Milano: il 31 gennaio i bianconeri hanno ottenuto una sorta di “opzione morale” per Andrea Poli (in arrivo a metà a giugno), ma nel contempo si sono inseriti di prepotenza nella corsa a Icardi, sotto contratto fino al 2015 e tuttora col dubbio di un rinnovo non ancora siglato. Riccardo Bigon si è spinto oltre, offrendo 12 milioni. Una proposta respinta al mittente, ma il Napoli non si arrenderà: in settimana, infatti, il ds contatterà nuovamente l’entourage del giocatore. La Juve, comunque, è lì, pronta a infastidire i rivali. E pronta, nel caso, ad accelerare per Poli e Icardi inserendo eventualmente nell’affare le contropartite gradite al club doriano (tipo Manolo Gabbiadini). Il duello resiste: chissà, magari ieri all’assemblea dell’Eca (che racchiude i maggiori club europei) Andrea Agnelli e Aurelio De Laurentiis avranno avuto modo di intavolare pure discorsi di mercato. Nell’ultima occasione il presidente della Juve aveva quasi convinto il “collega” Aulas a mollargli Lisandro Lopez...

Leggi l'articolo completo sull'edizione odierna di Tuttosport
Antonino Milone
Utilizza questa funzione per segnalare il commento ai moderatori.
Quale di queste opzioni descrive meglio la motivazione della segnalazione:

Per commentare, loggati con uno dei servizi disponibili: