Tuttosport.com

commenti

Conte: «Juve, un sogno vincere la Champions»

Il tecnico bianconero alla vigilia della sfida contro il Celtic: «Non li sottovaluteremo: in casa sono pericolosi, il loro pubblico è incredibile»

Conte: «Juve, un sogno vincere la Champions»© Action Images/Lee Smith
GLASGOW - Antonio Conte lo mette in chiaro subito: La Juve non deve sottovalutare il Celtic. Il sorteggio è stato benevolo, ma in Champions può accadere di tutto: «Abbiamo seguito la crescita del Celtic e sappiamo che dovremo stare attenti. In casa sono pericolosi: i tifosi saranno il loro 12° uomo in campo. Non sottovaluteremo il Celtic, nutriamo il massimo rispetto nei loro confronti. Il nostro obiettivo principale è di continuare a crescere come squadra. La Champions è un sogno da accarezzare, partita per partita. Adesso il nostro sogno è di superare gli ottavi. Siamo un outsider ma non vogliamo neppure porci limiti. Di sicuro, otterremo quello che ci saremo meritati».

IL CELTIC
- Il tecnico poi analizza l'avversario: «Abbiamo studiato bene il Celtic, sono forti fisicamente e hanno un'alta percentuale realizzativa sui calci piazzati. Brown è il cuore e l'anima della squadra, Hooper è un giocatore che potrebbe fare bene anche in Italia. Samaras, che è forte fisicamente e nell’uno contro uno. Wilson dietro mi piace molto e Forster, un ottimo portiere che ha un grande avvenire. Non sono molti i team capaci di battere il Barcellona in casa e che hanno perso per un soffio al Nou Camp».

EMOZIONI
- Per Conte sarà la prima panchina in Champions: «Durante la fase a gironi non c’ero fisicamente, ma ero comunque presente e immagino che domani proverò le stesse emozioni. Nella nostra vita ci sono situazioni spiacevoli, che asi verificano a volte senza che ne si conosca il perché, e in questi momenti si devono trovare gli aspetti positivi. Quelli che ho trovato io sono una squadra di grande personalità e uno staff che lavora benissimo».

ASAMOAH -
Asamaoh è tornato dalla Coppa d'Africa: «E’ tornato ieri e sarebbe da pazzi chiedergli di giocare dopo che manca da un mese e mezzo . Si allenerà e sarà pronto per la partita di sabato».

ELOGI
- Il tecnico del Celtic Lennon lo ha elogiato: «Lo ringrazio e sarà un onore anche per me incontrarlo e stringerli la mano. Egoisticamente mi auguro di fermare la corsa del suo Celtic. la mia crescita come tecnico? va di pari passo con quella della squadra, non potrebbe essere altrimenti, quindi mi auguro che possa continuare, perché vorrebbe dire essere riusciti a ottenere risultati importanti
Utilizza questa funzione per segnalare il commento ai moderatori.
Quale di queste opzioni descrive meglio la motivazione della segnalazione:

Per commentare, loggati con uno dei servizi disponibili: