Tuttosport.com

125 commenti

Calciomercato Juve, assalto a Kolarov

Si riaccende anche la trattativa per Zuniga. Everton su Matri. Contatto col Bologna per Sorensen: variabile Diamanti

Calciomercato Juve, assalto a Kolarov© Foto Liverani
TORINO - «La priorità è vendere». Dopo aver portato in dote ad Antonio Conte il trio di acquisti composto da Angelo Ogbonna, Fernando Llorente e Carlos Tevez, l’ad bianconero Giuseppe Marotta va ripetendo come un mantra che, prima di procedere con altre operazioni in entrata, la necessità della Juventus è quella di monetizzare attraverso qualche cessione. Come quella che ha appena portato Emanuele Giaccherini al Sunderland di Paolo Di Canio per 8 milioni di euro. «Giaccherini ha valutato, non solo per l’aspetto economico che è pur rilevante, ma anche per il ruolo che gli ha ritagliato il club inglese, che quella della Premier fosse un’esperienza stimolante: ha deciso e noi l’abbiamo assecondato». Così, in merito al trasferimento dell’eclettico centrocampista, ha parlato l’uomo mercato bianconero. Il quale adesso tiene le antenne tese alla ricerca dell’offerta giusta per qualche altro giocatore. Magari per uno o entrambi gli attaccanti in esubero, identificati in Alessandro Matri e Fabio Quagliarella. A questo punto diventano loro i sacrificabili nell’ottica di arrivare al terzino sinistro. Continui, in tal senso, sono i contatti con l’entourage di Aleksandar Kolarov come con l’agente di Camilo Zuniga.

OK SU SORENSEN - Come, al di là delle frasi di rito, non tramonta l’idea di arrivare ad Alessandro Diamanti. «Non ci siamo mai avvicinati al Bologna, né tantomeno ai rappresentanti del giocatore, perché in questo momento non ne troviamo la necessità. E quindi devo dire con grande fermezza che non abbiamo avviato nessuna trattativa, né la avvieremo». Tutto vero (o quasi...), perché in effetti la Juventus non ha rivolto un’offerta ufficiale per Diamanti per il solito discorso: prima di acquistare deve vendere. Che però il fantasista sia un giocatore gradito ai bianconeri, e che le vie del mercato, a maggior ragione a metà luglio, siano pressoché infinite, risponde al vero. Non era Diamanti l’argomento centrale della chiacchierata, però Marotta e il presidente del Bologna, Albano Guaraldi, si sono sentiti ancora giovedì sera. I due hanno parlato in particolare di Frederik Sorensen, convenendo sulla volontà di monetizzare dalla cessione del centrale di difesa gestito in comproprietà da Juventus e Bologna (tra le altre si parla di Dinamo Kiev).

Alessandro Baretti
Fabio Riva
Utilizza questa funzione per segnalare il commento ai moderatori.
Quale di queste opzioni descrive meglio la motivazione della segnalazione:

Per commentare, loggati con uno dei servizi disponibili:

Commenti