Tuttosport.com

domenica 04 maggio 2014
195 commenti

Colpo Juve, preso Nani. Cinque milioni più bonus

Non è ufficiale perchè i regolamenti non lo permettono ma è certo. Sicuro. Al cento per cento. L’accordo è stato raggiunto sia con l’United (che ha permesso al portoghese di andarsi a curare a Bologna all’Isokinetic che, guarda caso, gestisce la salute dei giocatori bianconeri) sia con il giocatore

Colpo Juve, preso Nani. Cinque milioni più bonus© LaPresse
TORINO - Un altro grande colpo del direttore generale Beppe Marotta che ha anticipato tutti: la Juve ha preso Nani. Non è ufficiale perchè i regolamenti non lo permettono ma è certo. Sicuro. Al cento per cento. L’accordo è stato raggiunto sia con l’United (che ha permesso al portoghese di andarsi a curare a Bologna all’Isokinetic che, guarda caso, gestisce la salute dei giocatori bianconeri) sia con il giocatore. Al Manchester andranno subito 5 milioni più un bonus di due se il campione giocherà più di venti partite mentre centrocampista percepirà un ingaggio di quattro milioni a stagione. Tutto fatto sulla parola, una stretta di mano. E magari anche qualche scrittura privata.

TUTTO OK - C’era da aspettarselo. Tutti gli indizi portavano ad un affare che doveva restare segreto e che, invece, è uscito dal mutismo del mercato. L’operazione è stata confezionata tra fine febbraio e inizio marzo, guarda caso quando il giocatore è stato a curarsi a Bologna.

LA STORIA - Nani è stato a lungo ai box a causa di un problema al flessore e cosí a febbraio si è trasferito momentaneamente in Emilia per risolverlo. Ha svolto tre settimane di full immersion nel centro Isokinetic di Bologna sotto la supervisione del preparatore Claudio Carlotti e del fisioterapista Andrea Cattani. Il centro Isokinetic è confinante con i campi di allenamento del Bologna, Nani ha avuto l’opportunità di sfruttare anche i terreni di gioco dei rossoblù. Ha apprezzato tutto del bel Paese, cominciava il duro lavoro alle nove del mattino e dopo la pausa pranzo ricominciava sino alle sette di sera, ha legato in particolare con due calciatori felsinei, Perez e Kone, ama la cucina italana, adora le tagliatelle. Insomma, ha fatto le prove generali di Italia.

VISTO, RIVISTO - E’ stato seguito, con il consenso del Manchester United (e credete, questo non è un dettaglio...) da fisioterapisti e medici dell’Isotkinetic di Bologna molto legati alla Juventus visto che il centro diretto dal responsabile dello staff medico juventino Fabrizio Tencone ha la sua sede operativa principale a Torino ma affiliate in tutta Italia. I conti tornano. Non esiste giocatore che possa andare a curarsi senza l’assenso della società. Anche per motivi assicurativi. Se lo fa senza chiedere il nulla osta rischia la multa. E se l’United ha acconsentito avrà avuto i suoi buoni motivi.

IL PREZZO - Dicevamo: Beppe Marotta è stato abilissimo ad acquistarlo ad una cifra non impossibile sfruttando il fatto che in quel momento il giocatore arrivava da un grave infortunio e, soprattutto, non rientrava nei piani della società. Cinque milioni subito e due al termine della prossima stagione se disputerà più di venti partite.

QUELLA FRASE E - per concludere il discorso sulla trattativa ricordiamo la frase sibillina di Beppe Marotta alcune settimane fa. «Abbiamo già preso un giocatore...», senza ovviamente svelarne il nome. Poi ha aggiunto che si tratta di un protagonista della Bundesliga ma le notizie portano a Nani.

IERI IN CAMPO - Ieri, nella sfida di Premier League contro il Sunderland, Nani è sceso in campo dal primo minuto dopo tanto tempo. Ha fatto bene alcune cose ma si vede che non è al top della condizione, tant’è che al settimo della ripresa è stato sostituito da Janazaj ma il risultato non è cambiato. La squadra di Giggs ha perso per 1-0 e a questo punto rischia seriamente di non agguantare neppure il sesto posto utile per partecipare all’Europa League. Il Tottenham, infatti, ha 66 punti mentre l’United ne ha 60. Una stagione tutta di dimenticare e da quelle parti si vocifera, da molto tempo oramai, che alla fine della stagione sarà rivoluzione. E Nani non rientrava e non rientra nei piani del domani-United.

INSISTENZA - La Juve seguiva e inseguiva il giocatore già da tre anni. Nel primo anno di Conte era l’obiettivo numero uno per fare il salto di qualità dopo un settimo posto ma in quel periodo la squadra non era appetibile come lo è adesso. Nessuno, infatti, dopo gli ultimi straordinari risultati della formazione di Conte si sogna di dire no. E’ girato il vento, già. La Juve è uno dei pochi club europei che piace a tutti.

IL SI’ - Il resto lo ha fatto il giocatore. Nel momento in cui ha saputo dell’interessamento della Juve ha subito dato il proprio assenso alla trattativa. Che non è stata lunga e neppure difficoltosa. Dopo aver trovato l’intesa con il club Marotta ha chiesto l’autorizzazione a parlare con il giocatore che ha accettato le condizioni. E poi si è andato a curare in un centro Juve, chiaro no?

QUANTI NO - E subito dopo ha rifiutato altre proposte. Lo hanno cercato in tanti, soprattutto l’Inter. Proposta che non ha neppure preso in considerazione. Motivo? Lui vuole giocare e vincere la Champions League, proprio come la Juve. E allora tra un po’ ci proveranno, assieme...

Camillo Forte
Utilizza questa funzione per segnalare il commento ai moderatori.
Quale di queste opzioni descrive meglio la motivazione della segnalazione:

Per commentare, loggati con uno dei servizi disponibili:

Commenti