Tuttosport.com

venerdì 13 marzo 2015
commenti

Agnelli: «Juve europea». Il primo passo: Falcao

Il club bianconero lo ha già corteggiato in estate. Marotta prepara un nuovo tentativo

Agnelli: «Juve europea». Il primo passo: Falcao 
TORINO - Dunque, «il nostro prodotto sono i gol, nessuna svolta, è questo che fa la differenza», ha spiegato il presidente Andrea Agnelli. Vien da sé, di conseguenza, che i propositi di scalata della top 10 dei fatturati debbano andare di pari passo con l’ottenimento di risultati sul campo (in ambito anche e soprattutto europeo). Ergo, con l’acquisto di campioni, di giocatori in grado di portare in dote una massiccia dose di «prodotto, di gol».
In questo senso - a proposito di gol, di ambizioni europee - c’è un nome che nell’attualità spicca su tutti: quello di Radamel Falcao. Uno dei bomber (infortunio e periodo di recupero a parte) in teoria più forti del mondo. Nonché uno dei bomber che la Juventus ha provato a tesserare già la scorsa estate, con una operazione a sorpresa, prima che il Manchester United di Van Gaal si mettesse in mezzo (intesa con il Monaco per un prestito oneroso da 12 milioni di euro e diritto di riscatto fissato a 55 milioni) e vanificasse i sogni di “colpaccio” cullati dall’ad Beppe Marotta e dal ds Fabio Paratici.

Nervi tesi
Ora, però, come noto, potrebbero aprirsi nuovi interessanti scenari. L’attaccante colombiano sta infatti faticando ad inserirsi nel nuovo club e i rapporti con Van Gaal sono tutt’altro che idilliaci

Leggi l'articolo completo su
Fabio Riva
Utilizza questa funzione per segnalare il commento ai moderatori.
Quale di queste opzioni descrive meglio la motivazione della segnalazione:

Per commentare, loggati con uno dei servizi disponibili:

Commenti