Tuttosport.com

64 commenti

Sorpresa Juve, per l'attacco Conte segue Benteke

Il bomber dell’Aston Villa è nella lista degli obiettivi per gennaio. Gli osservatori bianconeri lo hanno già seguito dal vivo per tre volte in questo inizio di stagione

Sorpresa Juve, per l'attacco Conte segue Benteke© Action Images/John Sibley
TORINO - Tutto o molto dipende dalla Champions. Se i bianconeri riusciranno a superare il girone e conquistare gli ottavi di finale avranno un tesoretto di 12-15 milioni da poter reinvestire sul mercato. Senza tralasciare il mercato in uscita: Matri e Giaccherini , infatti, potrebbero non essere le uniche cessioni pesanti della stagione. Un attaccante potrebbe ancora partire: Vucinic, Giovinco o Quagliarella , se dovesse arrivare l’offerta giusta. Oppure persino Llorente (ipotesi comunque non certo... cercata dalla Juve), se nelle prossime partite non dimostrerà di aver assimilato gli schemi di Conte e compreso la mentalità del campionato italiano. E si sa che a gennaio vendere può non essere un’ozpione oltremodo difficile. Perché ci sono squadre che devono rimediare agli errori estivi e rimettere in gioco la stagione. Quindi che cosa c’è di meglio che prendere un attaccante per calmare la piazza delusa? Beppe Marotta aspetta. E proprio per questo motivo nel mercato estivo non ha svenduto. Ricordiamo che ha dato via Matri per 11 milioni, altro che prestiti con diritto di riscatto. Ci saranno delle sorprese, sicuro. Anche perché gli uomini bianconeri stanno seguendo diverse piste. Una su tutte. E che pista.

L’UOMO NUOVO - E’ l’uomo nuovo del mercato bianconero. Visto e rivisto: una-due-tre volte almeno da uno dei collaboratori più fidati da Antonio Conte. Christian Benteke , 22 anni, congolese naturalizzato belga, 1.91 per 80 chili, potenza devastante, attaccante centrale dell’Aston Villa, è il bomber su cui la Juve ha piantato addosso gli occhi.

QUANTI GOL
- In questo inizio di stagione è stato eccezionale: cinque gol in sei partite, Coppe comprese. Media super. Poi l’infortunio che gli ha impedito di partecipare al trionfo del Belgio sulla Croazia. Perché lui è uno dei grandi protagonisti di questa nazionale multietnica con grandissimi talenti che sfacciatamente ha conquistato la qualificazione alla fase finale dei campionati mondiali. Lui e tanti altri della squadra possono stupire pure in Brasile.

VALUTAZIONE - L’Aston Villa lo valuta 20 milioni. Perché è forte, giovane e segna una valanga di gol. Un attaccante che in area di rigore non ha paura di nessuno. In certe sfumature assomiglia molto a Drogba. I dirigenti bianconeri nel momento in cui avessero la certezza della qualificazione Champions e la possibilità di cedere (bene) un attaccante, comincerebbero subito la trattativa.

Leggi l'articolo completo su
Camillo Forte
Utilizza questa funzione per segnalare il commento ai moderatori.
Quale di queste opzioni descrive meglio la motivazione della segnalazione:

Per commentare, loggati con uno dei servizi disponibili:

Commenti