Tuttosport.com

venerdì 18 luglio 2014
123 commenti

Juve, strategia Allegri: rispunta l'idea Lukaku

Il bomber belga è di nuovo nel mirino del club bianconero: l’ipotesi si fa concreta. Marotta lavora con il Chelsea sulla base del prestito con riscatto

Juve, strategia Allegri: rispunta l'idea Lukaku© Foto REUTERS
TORINO - Romelu Lukaku rispunta sull’orizzonte di mercato della Juventus. Beppe Marotta e Fabio Paratici stanno infatti rimettendo in pista la trattativa per l’attaccante del Chelsea, che negli ultimi due anni ha giocato lontano da Stamford Bridge: una stagione al West Bromwich (37 partite e 17 gol) e una all’Everton (33 partite e 15 gol). L’idea, che a giugno aveva tenuto banco, è tornata prepotente in questi giorni in cui i contatti fra la Juve e gli agenti di Lukaku sono ripresi.

Lo scenario - La situazione non è cambiata: il ventunenne, esploso nell’Anderlecht e passato alla Chelsea a 18 anni per 22 milioni di euro, non riesce a trovare un accordo per rinnovare il suo contratto con i Blues. Una situazione nella quale il suo pessimo rapporto con José Mourinho incide non poco. Ma senza un nuovo contratto, il Chelsea non può prestare il giocatore che ha il contratto in scadenza nel 2016 e, infatti, lo vuole vendere. Ha chiesto 30 milioni e finora non ha ricevuto un’offerta adeguata, anche se il Liverpool si sta muovendo con grande determinazione e ha avanzato una prima proposta da 24 milioni.

La posizione del Chelsea - Ma il Chelsea è riluttante all’idea di cedere il suo talento a una diretta avversaria in Premier League, temendo un effetto boomerang particolarmente doloroso. E questo potrebbe essere un vantaggio per la Juventus, che è una destinazione certamente preferita dal Chelsea. Il problema è che il Chelsea non preferisce la formula bianconera. Anche qualora riuscisse a trovare l’accordo con Lukaku per il rinnovo di contratto, mettendosi al sicuro da qualsias sorpresa, il club londinese storcerebbe il naso di fronte al terzo prestito per il ragazzo. Dicono nei corridoi di Stamford Bridge: o lo teniamo o lo cediamo, monetizzando. Ma nel farlo riappacificare con Mourinho, nel secondo non riescono a trovare una soluzione che li soddisfi.

Il pressing della Juve - La Juventus resta in pressing: a Lukaku può offrire un palcoscenico decisamente più prestigioso, con vista sulla Champions League rispetto alla prospettiva di andare in un altro club medio-piccolo. D’altra parte proprio Lukaku al termine del Mondiale con il Belgio ha spiegato: «So di avere solo 21 anni, ma credo di aver accumulato abbastanza esperienza (ha iniziato a giocare da professionista a 16 anni nell’Anderlecht, ndr). Ho giocato tante partite e ho segnato tanti gol, a questo punto vorrei giocare in una grande squadra per vincere dei titoli e diventare uno dei migliori del mondo: questo è il mio obiettivo». E le sue ambizioni potrebbero sposarsi con quelle della Juventus. «Adesso vado in vacanza con i miei genitori, poi vedremo cosa succede. Io voglio andare da qualche parte dove poter esprimere il mio calcio migliore e sono abbastanza fiducioso sul fatto che questo possa succedere. Al ritorno dalle vacanze parterò con il mio club e sono certo che troveremo la giusta soluzione: presto verranno prese delle decisioni importanti».

Leggi l'articolo completo su
Guido Vaciago
Utilizza questa funzione per segnalare il commento ai moderatori.
Quale di queste opzioni descrive meglio la motivazione della segnalazione:

Per commentare, loggati con uno dei servizi disponibili:

Commenti