Tuttosport.com

17 commenti

L'inganno di Calciopoli, esce il film documentario

E’ un film documentario sulla vicenda che, nell’estate del 2006, ha destabilizzato per sempre il calcio italiano

L'inganno di Calciopoli, esce il film documentario 
ROMA - Nei giorni in cui si parla di terza stella, con tutti i rimandi alla vicenda Calciopoli possibili e immaginabili, esce il film documentario “NEL PAESE DI GIRALARUOTA Il grande inganno di Calciopoli”, firmato dal regista Stefano Grossi, che ha firmato anche la sceneggiatura con Renato La Monica (autore dei due libri che hanno ispirato la pellicola). E’ un film documentario sulla vicenda che, nell’estate del 2006, ha destabilizzato per sempre il calcio italiano. Una ricostruzione lucida e puntuale, che prova a svelare i retroscena del più grande scandalo del calcio italiano, la cui visione è cambiata drasticamente in questi sei anni. Un racconto che si intreccia con le testimonianze di alcune tra le prime firme del giornalismo sportivo italiano: Roberto Beccantini (Guerin Sportivo), Oliviero Beha (Il Fatto quotidiano), Tony Damascelli (Il Giornale), Alvaro Moretti (Tuttosport), Mario Sconcerti (Corriere della Sera). Punti di vista a volte contrapposti ma attendibili, che aiuteranno lo spettatore a distinguere meglio i contorni di una storia bislacca: uno dei tanti misteri del Paese di Giralaruota. Presente anche un cameo di Luciano Moggi e interventi di Massimiliano Mazzotta, Giovanni Piperno, Anna Capogrosso, Luca Di Pinto, Massimo Pattacini, Mauro Sangiorgi. Il film esce in dvd (15 euro, comprensivi di spese postali) da domenica 13 maggio, per prenotarlo si deve inviare una mail a nelpaesedigiralaruota@gmail.com.
Utilizza questa funzione per segnalare il commento ai moderatori.
Quale di queste opzioni descrive meglio la motivazione della segnalazione:

Per commentare, loggati con uno dei servizi disponibili:

17 commenti

  1. saraga
    saragaalle 08:37 del 09/05/2012

    "Noi vogliamo una stella vera, non un lustrino": niente trucchi, ma revisione di Farsopoli: SCONTRO FRONTALE. Non si deve temere Prescritti, Cartonati, Incompetenti che come i Politici rubano, ma non pagano MAI (anche se sono simboli eterni di vergogna e disprezzio da parte di tutti)

  2. saraga
    saragaalle 23:09 del 08/05/2012

    Gli unici umiliati sono i Prescritti, i Cartonati e gli Incompetenti, i quali come gli Evasori e i Politici, non pagano MAI, ma vivono nella vergogna e nel disprezzo generale ! In eterno

  3. onghifai
    onghifaialle 22:08 del 08/05/2012

    Gli scudetti non torneranno a casa, ma in compenso come vorrei che l'interladdri e il loro capoccia finissero in serie dilettanti con tutta la loro boria.

  4. darklux
    darkluxalle 09:42 del 10/05/2012

    è il nostro prossimo sogno ... il primo si è avverato

  5. gio
    gio tramite iPhone ®alle 20:35 del 08/05/2012

    Di sicuro sar?? l'ennesima chicca di Renato La Monica, blogger e non giornalista come ama definirsi e soprattutto primo a svelare il finto scandalo del 2006. Il suo libro' La Juve nel paese di giraluota' e' semplicemente stupendo e chi ha il cuore a strisce bianconero non pu?? non leggerlo!

  6. Pietro Crispu
    Pietro Crispualle 19:56 del 08/05/2012

    Tutti abbiamo sempre saputo che era un teorema per affossare la Juve che in quel periodo avefva la squadra più forte, infatti è stata anche quella che ha portato tutto il blocco juventino a farci vincere i mondiali e gli altri erano nella Francia che arrivò seconda, e tutti sanno che questo
    teorema è stato messo in atto da Tronchetti Provera/ Telecom per favorire l'Inter di cui è Vice presidente insieme al Presidente Morati ed alla buonanima di Giancinto Facchetti, allora Presidente! se in federazione ci fossero state delle persone oneste e neutrali avrebbero provveduto questa estate ad accettare le richieste di revisione di Agnelli dopo le relazioni di Palazzi!
    Pietro = Roma

  7. follearcano
    follearcanoalle 03:50 del 09/05/2012

    e ci sono anche i moventi, tipo il rifiuto di Moggi all'invito di moratti a trasferirsi all'inter