Tuttosport.com

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Ischia, terremoto di magnitudo 4.0. Due vittime, estratti vivi tre bambini
© ANSA

Ischia, terremoto di magnitudo 4.0. Due vittime, estratti vivi tre bambini

Notte di paura nell'isola campana, molti feriti e case crollate

twitta

martedì 22 agosto 2017

ISCHIA - Un terremoto di magnitudo 4.0 ha portato ieri sera morte e distruzione sull'isola d'Ischia, dove si registrano crolli, decine di feriti e due morti. Panico tra le migliaia di turisti che affollano l'isola. Il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni segue gli sviluppi della vicenda e in serata si è recato presso la Protezione civile, dove il nuovo capo del Dipartimento, Angelo Borrelli, ha convocato il Comitato operativo. La scossa alle 20.57 ad una profondità di 5 chilometri. Sia la profondità che la magnitudo sono stati rettificati in un momento successivo dall'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, che all'inizio aveva parlato di una scossa di magnitudo 3.6, ad una profondità di dieci chilometri. "Sottovalutazione", ha commentato su twitter l'ex presidente dell'Ingv, Enzo Boschi, mentre dall'Istituto hanno spiegato che il primo valore è stato calcolato in modo automatico, come sempre, mentre il nuovo valore di 4.0 si è basato sui dati rilevati dalla rete simica dell'Osservatorio Vesuviano dell'Ingv, che ha quattro stazioni a Ischia.

LE ZONE COLPITE - I comuni più vicini all'epicentro sono Forio, Serrara Fontana, Lacco Ameno, Barano d'Ischia e Casamicciola Terme. Nelle case cadono oggetti, sussultano e si abbattono i mobili, nei negozi la merce cade dagli scaffali e piomba il buio per un black out che ha interessato diverse zone dell'isola. La gente si riversa in strada: paura, scene di panico. Centinaia di telefonate ai Vigili del fuoco, che avviano immediatamente le verifiche, insieme ai team della Protezione civile. Anche le squadre dei pompieri impegnate sul fronte degli incendi sono state dirottate in alcune aree dell'isola per accertare danni e prestare soccorso. Da Napoli, in nottata, altre squadre sono arrivate sull'isola a bordo di traghetti. A Casamicciola la situazione è subito apparsa drammatica. In piazza Maio una palazzina abitata è crollata. La chiesa del Purgatorio è andata distrutta, numerosi alberghi sono isolati.

SALVI I TRE BAMBINI - Ciro Marmolo, il bimbo di 11 anni salvato dalle macerie della sua casa a Ischia, ha riportato escoriazioni e piccole ferite multiple, con la frattura del terzo metatarso del piede destro. Lo si apprende da fonti ospedaliere dopo gli accertamenti diagnostici e radiologici. Il fratellino Mattias, di 8 anni, ha riportato un lieve trauma cranico, traumi alla clavicola e braccio sinistri, ed escoriazioni multiple al torace. Per entrambi è stato disposto il ricovero. Pasquale Toscano, il neonato di 7 mesi salvato questa notte dalle macerie della sua casa a Ischia, ha riportato una lieve escoriazione frontale destra ma la Tac ha dato esito negativo, dunque con ogni probabilità non sarà ricoverato e verrà dimesso nelle prossime ore. Lo si apprende da fonti ospedaliere.

Tags: ischiaTerremoto

Tutte le notizie di Altre Notizie

Approfondimenti