Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Zoeggeler senza fine: vince ed è campione

Successo numero 57 in Coppa del Mondo e titolo europeo per il portabandiera olimpico dell'Italiatwitta

domenica 26 gennaio 2014

TORINO - Prendete carta e penna, perché stiamo per elencare i trofei vinti dal nostro portabandiera a Sochi, il “Cannibale” Armin Zoeggeler che ha vinto la sua 57ª prova di Coppa del Mondo nel singolo maschile di slittino. La gara valeva anche come oro Europeo, il quarto per l’altoatesino, che nella bacheca di casa a Foiana, vicino a Merano, farà compagnia alle cinque medaglie olimpiche di cui due del metallo più pregiato in altrettante edizioni a Cinque Cerchi (e se arrivasse la sesta sarebbe leggenda, evento mai registrato nella storia), sei titoli Mondiali e ben dieci Coppe del Mondo. Quella di ieri a Sigulda, pista lèttone amica di Armin, era l’ultima gara di slittino prima dei Giochi. Sì,. è vero, erano assenti i fortissimi tedeschi Loch, Langenhan e Moeller, nonché l’orso russo Demtschenko, ma vincere fa sempre bene e poi gli assenti hanno sempre torto. Insomma, Armin è pronto a svolgere al meglio il suo doppio compito: quello di rappresentante sublime di un’intera Nazione durante la Cerimonia d’Apertura del sette febbraio sera e soprattutto come uno dei possibili protagonisti della gara di singolo maschile. Con lui ci proverà il suo erede naturale, il venetenne Dominik Fischnaller oggi terzo a Sigulda. Ah, dimenticavamo: Zoeggeler ha 40 anni e vince dal 1995. Davvero un mito vivente. E con il Tricolore in mano..

Tutte le notizie di Altri Sport

Approfondimenti

Commenti