Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Karate, Busà e Cardin guidano l’Italia agli Europei: segui la diretta
0

Karate, Busà e Cardin guidano l’Italia agli Europei: segui la diretta

I due veterani azzurri puntano all’oro. Semeraro, Marino e Busato a caccia di una medaglia. Speranze anche dal kata. Le fasi decisive, in diretta dalle 9:30 

domenica 13 maggio 2018

In cerca di riscatto. La Nazionale italiana di karate è pronta per l’esordio nell’Europeo di Novi Sad, in Serbia, appuntamento perfetto per dimenticare un inizio 2018 avaro di successi. Soprattutto in Premier League, il principale torneo internazionale, dove solo Sara Cardin è riuscita a conquistare un oro, nella tappa di Dubai. La veneta, all’ottavo Europeo consecutivo, guiderà la squadra femminile mentre Luigi Busà, campione in carica nei -75 kg, sarà il punto di riferimento per quella maschile. Insieme a loro tanti Azzurri a caccia di una medaglia: da Simone Marino, già oro europeo lo scorso anno nei +84 kg, i pesi massimi del karate, a Silvia Semeraro protagonista nei -68 kg.

Atleti già pronti che potranno fare da chioccia ai tanti talenti presenti in Serbia: Anna Maria Damolideo (-55 kg), Clio Ferracuti (+68 kg) e Michele Martina (-84 kg). Una spedizione completa sia nel kumite, il combattimento uno contro uno, sia nel kata, disciplina in cui vengono giudicati precisione e potenza dei movimenti contro avversari immaginari, dove Viviana Bottero punta a confermare l’argento del 2017. Nell’individuale maschile, occhi puntati su Mattia Busato ma è dalle squadre che potrebbero arrivare le notizie migliori.

Per tutti, il primo passo sarà superare le fasi eliminatorie di domani, giovedì 10 maggio, e venerdì per poi giocarsi le medaglie nel weekend. Il sogno della Federazione è arrivare a dieci, l’obiettivo più abbordabile: pareggiare l’ottimo risultato di Kocaeli 2017 con tre ori, tre argenti e due bronzi. Riuscirci darebbe una spinta emotiva importante a tutto il movimento che deve iniziare il lungo percorso verso le Olimpiadi di Tokio 2020, i primi Giochi in cui sarà presente il karate. Da luglio, ogni risultato servirà ad accumulare punti per il ranking: solo i primi quattro al mondo potranno salire sull’aereo verso il Giappone. Per gli altri ci sarà un torneo di qualificazione a maggio 2020 che regalerà altri tre pass olimpici.

In collaborazione con Adriano Di Blasi/PMG Sport

Karate Europei

Commenti

La Prima Pagina

Potrebbero interessarti