Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Olimpiadi 2026, Appendino: «Masterplan troppo esteso»
© LaPresse
0

Olimpiadi 2026, Appendino: «Masterplan troppo esteso»

La sindaca di Torino aggiunge: «Non è la proposta migliore che l'Italia può offrire. Auspichiamo che intervenga il governo»

giovedì 2 agosto 2018

TORINO - Il masterplan presentato dal Coni, che per ospitare le Olimpiadi Invernali del 2026 ha deciso di candidare insieme Cortina, Milano e Torino, non piace al sindaco del capoluogo piemontese, Chiara Appendino. Interrogata in materia a margine della conferenza stampa di presentazione delle prossime iniziative legate a "Torino 2030", Appendino ha ribadito la posizione già espressa l'altroieri al presidente del Coni, Giovanni Malagò. «Per noi - ha spiegato - Torino e le sue valli hanno già tutto, gli impianti e il know-how necessari, derivati dall'esperienza del 2006. Un masterplan così esteso, a nostro avviso, non è quindi la proposta migliore che l'Italia può offrire. Auspichiamo che il governo intervenga». Appendino ha poi detto di essere in linea con quanto dichiarato ieri dal presidente della Regione Piemonte, Sergio Chiamparino, che aveva definito irrazionale la scelta di costruire una nuova pista di bob a Cortina, quando esiste già quella di Cesana, che andrebbe soltanto riadattata. «I sindaci - ha concluso - non hanno nemmeno potuto vedere il masterplan prima della presentazione. Visto che il progetto coinvolge un territorio così esteso è bene che sia il governo a intervenire per valutare costi e benefici. Aspettiamo che ci convochino». (In collaborazione con Italpress).

olimpiadi invernali

Commenti

Potrebbero interessarti

La Prima Pagina