Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

La corsa di Migidio per l'energia in Birmania

La corsa di Migidio per l'energia in Birmania

L'ex campione italiano Bourifa gareggerà alla maratona di Roma partendo per ultimo: per ogni concorrente superato, Duracell donerà energia alle cliniche mobili del Cesvi in Birmaniatwitta

sabato 9 aprile 2016

L'hashtag scelto per l'occasione è quello giusto: #LaCaricaCheHaiDentro. Migidio Bourifa di energia ne ha tanta dentro di sé anche adesso che non è più un professionista della corsa. 

Quattro titoli italiani, un primato personale di 2h09'07” ottenuto salendo sul podio alla maratona di Parigi nel 2002, ora Bourifa – a 47 anni – è responsabile marketing della X-Bionic, ma continua a correre con regolarità. «Semplicemente non riesco a stare fermo – spiega – e così è nato questo progetto per sostenere il Cesvi, l'associazione umanitaria di cui sono testimonial». 

L'idea è tanto semplice, quanto affascinante: domenica gareggerà alla maratona di Roma partendo per ultimo e per ogni concorrente superato Duracell donerà energia alle cliniche mobili del Cesvi in Birmania, Paese dove l’organizzazione italiana opera dal 2007 e dove le cliniche mobili rappresentano oggi la via più efficace per fornire assistenza sanitaria nei villagi più isolati. 

«Quante persone conto di superare? Considerato che penso di correre intorno alle 3 ore, spero di mettermene alle spalle circa 16mila – spiega Bourifa – Per una volta però il mio stimolo non sarà il cronometro, ma la consapevolezza di correre per gli altri». 

Tags: corsaMaratonarunningAtleticasolidarietà

Tutte le notizie di Atletica

Approfondimenti

Commenti