Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Serie A raffa - L'Aquila stoppa la capolista Fashion

Serie A raffa - L'Aquila stoppa la capolista Fashion

I trevigiani si arrendono a Formicone e compagni. Nei Tricolori del volo svettano Serena Traversa, Mauro Roggero e Alessandro Porellotwitta

lunedì 14 novembre 2016

SERIE A RAFFA

Che sarebbe stato un campionato tosto lo sapevano (e immaginavamo) tutti. Diverse le formazioni agguerrite per la prima posizione e tanta battaglia anche nella seconda parte della classifica per non retrocedere. Ma dopo la quinta giornata le reali vicissitudini cominciano quasi a superare le floride aspettative, forse. O forse no, sta di fatto che di macro e micro storie che cambiano match dopo match l’andamento del torneo ce ne sarebbero da raccontare e di accadimenti imprevisti a colorare e rendere avvincente il tutto, altrettanti. Per la gioia di grandi e piccini appassionati delle bocce sintetiche colorate.

Nella quinta giornata del girone di andata, accade per esempio che la formazione prima in classifica subisca il suo primo stop dopo quattro vittorie consecutive. Di più, L’Aquila tira fuori gli artigli sui propri campi e asfalta la Fashion Cattel battendola 3-0. Gli abruzzesi restano squadra assolutamente in divenire ma se le cose girano per il verso giusto (coefficiente immutabile Formicone, nella foto, a parte), la caparbietà per insistere e combattere non manca loro affatto. I trevigiani resistono soltanto in parte nel primo turno di gioco, poi non c’è più storia. Del resto non si poteva di certo immaginare che vincessero tutti gli incontri da qui alla fine… giusto? Ne approfittano perciò i varesini dell’Alto Verbano che, tricolore addosso, ottengono invece una grande vittoria sulle corsie di gioco della neopromossa corregionale MP Filtri Caccialanza, comunque ancora ottima seconda. 2-1 in terra meneghina nel derby lombardo per i ragazzi della famiglia Basile con i due punti fondamentali per la vittoria che hanno una sola costante, la presenza in campo della punta di diamante Gianpaolo Signorini. E aggancio in testa a 12 punti ottenuto. A due di distanza seguono gli ambrosiani, come detto, e la Rinascita di Modena, al secolo Gruppo Sportivo Rinascita.

Anche gli emiliani patiscono in trasferta una sconfitta in casa dei riminesi della CVM Utensiltecnica, avversario sempre da prendere con le molle, soprattutto in casa, dove ha gli uomini per poter fare la differenza. 2-1 la vittoria dei montegridolfesi, con il secondo turno di coppia che spesso significa per loro un ribaltamento del risultato o la spinta finale verso il successo, come in questo caso. Che Miloro e compagni non fossero da penultima posizione si sapeva, e da lì difatti si elevano dopo sabato scorso fino a poco sotto la metà della graduatoria. Vincono anche i romani del Boville Marino, dopo la doppia sconfitta consecutiva rimediata nei turni precedenti. 3-1 sui difficili terreni della Enrico Millo di Salerno. Capitolini dunque che si rifanno sotto, issandosi al terzo posto solitari, a soli tre punti (ovvero una partita) dal duo di testa e ben lontani dall’ammainare bandiera bianca per il successo finale, quando mancano oltre tre quarti del campionato.

Sale a metà classifica dopo l’importantissima vittoria fuori casa contro Montegranaro, veterana della serie A, la neopromossa umbra dell’APER. 1-0 sui marchigiani al termine di un incontro che se fosse finito in pareggio non avrebbe scandalizzato né scontentato nessuno, malgrado sembrasse indirizzato inizialmente già in maniera inequivocabile a favore dei giocatori di mister Angeletti. Alla fine comunque i perugini ce la fanno e si ritrovano a metà classifica, a far compagnia agli abruzzesi, lontano dalle zone caldissime per la lotta retrocessione. Non male per una matricola. Restano a 4 quindi Montegranaro e i campani della Millo, mentre si dividono la posta, restando entrambe ultime malgrado una battaglia all’ultima boccia, l’Ancona 2000 e Montecatini AVIS, ancora in attesa di tempi migliori. 2-2 il risultato finale tra le mura anconetane, in una sfida che è oggettivamente troppo presto per dirlo, tuttavia sa già tanto di uno dei possibili scontri diretti per restare in A. Strada di certo in salita per tutte e due le compagini ma, come più volte detto, assai lunga, nel bene e nel male. Sportivo, ovvio. E nel prossimo turno, senza aver paure di essere disillusi, lo spettacolo continua.

RISULTATI (5a giornata)

Ancona 2000 - Montecatini AVIS 2-2 (53-52)

Cesini-Ascani-Marinelli – D’Alterio A. (1° set Bassi)-Matalucci-Franci 8-1, 8-7, Agostini – Lorenzini 7-8, 4-8, Cesini-Ascani – D’Alterio A.-Franci (2° set D’Alterio D.) 8-6, 8-6, Iacucci-Marinelli – Lorenzini-Bassi 4-8, 6-8. Direttore Remo Giovanetti di Pesaro Urbino.

CVM Utensiltecnica - GS Rinascita 2-1 (54-47)

Miloro-Monaldi (2° set Girolimini)-Paolucci – Paleari-Bartoli-Provenzano 4-8, 3-8, Rosati – Savoretti 7-8, 8-6, Miloro-Monaldi – Paleari-Provenzano 8-2, 8-4, Paolucci-Rosati – Bartoli-Savoretti 8-7, 8-4. Direttore Doriano Pigalarga di Pesaro Urbino.

Enrico Millo - Boville Marino 1-3 (43-62)

Santoriello-Califano-Laudato (2° set Ferrara) – Palma-Nanni-Facciolo 8-7, 8-7, Scolletta – Di Nicola G. 3-8, 2-8, Santoriello-Ferrara – Palma-Nanni 3-8, 7-8, Scolletta-Califano – Di Nicola G.-Diomei 7-8, 5-8. Direttore Francesco La Mura di Napoli.

L’Aquila - Fashion Cattel 3-0 (59-37)

Cappellacci-Casinelli Stefano-Casinelli Simone – D’Alterio P.-D’alterio G.-Zovadelli 3-8, 8-7, Formicone – Manuelli 8-2, 8-1, Cappellacci-Casinelli Simone – D’Alterio P.-D’Alterio G. 8-7, 8-1, Formicone-Casinelli Stefano – Manuelli (2° set Pappacena)-Zovadelli 8-5, 8-6. Direttore Sandro Palombo di Frosinone.

Montegranaro - APER Capocavallo 0-1 (51-55)

Ombrosi-Santone Di Nicola M. – Maccarelli-Battistoni-Gori 4-8, 8-7, Dari – Santucci 5-8, 4-8, Santone-Di Nicola M. – Maccarelli-Gori 8-7, 7-8, Angrilli-Dari – Santucci-Battistoni (1° set Fanali) 8-1, 7-8. Direttore Luigi Emiliani di Macerata.

MP Filtri Caccialanza - Alto Verbano 1-2 (44-55)

Luraghi M.-Paone-Luraghi P. – Signorini-Andreani-Turuani 2-8, 6-8, Viscusi – Chiappella 5-8, 8-3, Luraghi M.-Paone – Antonini-Andreani 8-6, 8-6, Luraghi P.-Viscusi – Chiappella, Signorini 7-8, 0-8. Direttore Giovanni Scattini di Bergamo.

CLASSIFICA

Alto Verbano e Fashion Cattel 12, MP Filtri Caccialanza e GS Rinascita 10, Boville Marino 9, APER Capocavallo e L’Aquila 7, CVM Utensiltecnica 5, Montegranaro e Enrico Millo 4, Montecatini AVIS e Ancona 2000 2.

SERIE C RAFFA

(2a giornata)

Girone 1: Fulgor - Canottieri Flora 2-1 (49-44), Tritium Bocce – Trony Crema 2-1 (52-45). Classifica: Tritium bocce 6, Trony Crema e Fulgor 3, Canottieri Flora 0.

Girone 2: Madonnina Novel - Bruno Vicentini 0-2 (38-56), Villafranca – Sanpierina 1-2 (41-41) Classifica: Sanpierina 6, Bruno Vicentini e Villafranca 3, Madonnina Novel 0.

Girone 3: Grossetano - Cecina Bocce 1-1 (43-51), Scandiccese – Carta Migliarina 3-0 (61-34). Classifica: Cecina Bocce 4, Scandiccese e Carta Migliarina 3, Grossetano 1.

Girone 4: Gialletti – Umbertide 2-0 (59-26), S. Angelo Montegrillo - Città di Castello 1-0 (50-40). Classifica: S. Angelo Montegrillo e Gialletti 6, Città di Castello e Umbertide 0.

Girone 5: Castelraimondo - Jesina Moncaro (Rimandata), Sambucheto - Civitanovese V. G. 1-0 (50-39). Classifica: Sambucheto, Jesina Moncaro* e Civitanovese 3, e Castelraimondo* 0.

Girone 6: Cofer Metal Marche – STL Group 1-0 (55-34), Oikos Fossombrone – Alessi Salumi 2-0 (56-36). Classifica: Oikos Fossombrone e Cofer Metal Market 4, STL Group e Alessi Salumi 1.

Girone 7: San Salvo - San Michele 0-1 (42-50), Domeccanica Selva - Città di Campli 2-0 (58-34). Classifica: Domeccanica Selva 6, San Michele e Città di Campli 3, San Salvo 0.

Girone 8: Etruria – Autotrasporti Pasquinelli 0-2 (37-54), Spoletina Uniqa Ass. – RAF Oriolo Vejano 2-0 (53-29). Classifica: Autotrasporti Pasquinelli 6, Spoletina Uniqa Ass. 3 e RAF Oriolo Vejano 3, Etruria 0.

Girone 9: Arce Montegrande - Settignano 0-1 (51-57), Castelverde - SS. Assunta 1-0 (57-43). Classifica: Castelverde e Settignano 4, SS. Assunta 3, CB Arce 0.

Girone 10: Aquino – F. Frezza 2-2 (44-49), Enea - Kennedy Ambaraba 1-1 (43-53). Classifica: F. Frezza e Kennedy Ambaraba 4, Enea e Aquino 1.

Girone 11: Libertas S. Antonio - Comunale Bellizzi 1-0 (44-47), San Modesto DLF - L.A. Impianti 1-2 (38-51). Classifica: L.A. Impianti 6, Libertas S. Antonio e Comunale Bellizzi 3, San Modesto DLF 0.

Girone 12: Aldo Pietra - Cavallino 2-1 (52-34), San Michele - Pezzuto S. Rosa 2-0 (58-36). Classifica: Aldo Pietra e San Michele 6, Pezzuto S. Rosa e Cavallino 0.

Girone 13: Catanzarese – Avi. Med. Rende 3-0 (63-31), Città di Cosenza - San Paolo Cosenza 1-2 (47-57). Classifica: San Paolo Cosenza 6, Catanzarese e Avi. Med. Rende 3, Città di Cosenza 0.

Girone 14: Le Vittorie - Petrosino 3-1 (57-35), Dolcefrio - Edera Marsala 1-1 (48-54). Classifica: Edera Marsala 4, Le Vittorie 3, Dolcefrio 2, Petrosino 1.

Girone 15: Comunale Carbonia– Serramanna 3-0 (59-38), SOMS Oristano - Galligel Sestu 2-1 (44-37). Classifica: Galligel Sestu, Comunale Carbonia, SOMS Oristano e Serramanna 3.

Girone 16: Comunale Settimo S. P. - Acli Sestu 3-0 (63-29), Ittirese - Sacro Cuore 2-0 (59-31). Classifica: Acli Sestu, Sacro Cuore, Ittirese e Comunale Settimo S. P. 3.

*= una partita in meno

GARE NAZIONALI RAFFA

7° Trofeo Città di Maranello – Cavallino (Modena) – Direttore Gianbattista Esposito di Bergamo – 248 individualisti di categoria A-B – Classifica: 1° Andrea Mazzoni (Sanpierina, Bologna), 2° Lorenzo Colombari (Felinese, Reggio Emilia), 3° Daniele Sacchetti (CS Tricolore, Reggio Emilia), 4° Adriano Patelli (Canova Budrio, Bologna), 5° Paolo Spallanzani (Buco Magico, Reggio Emilia), 6° Loredano Graziani (Casalecchiese, Bologna), 7° Marco Luccarini (Sanpierina, Bologna), 8° Jader Naldi (Buco Magico, Reggio Emilia). Punteggio della finale: 12-0.

7° Trofeo Verdelli Trento A.M. – Casabella 3000 (Bergamo) – Direttore Sandro Serafini di Reggio Emilia – 136 individualisti di categoria A – Classifica: 1° Mirko Savoretti (GS Rinascita, Modena), 2° Maurizio Mussini (EU Sersar Brescia Bocce, Brescia Centro), 3° Luca Mercanti (Tritium Bocce, Bergamo), 4° Mattia Visconti (Achille Grandi, Crema), 5° Marco Luraghi (Caccialanza P., Milano), 6° Jacopo Gaudenzi (Codognese 88, Lodi), 7° Tiziano Leoni (Familiare Tagliuno, Bergamo), 8° Massimiliano Chiappella (Alto Verbano, Varese). Punteggio della finale: 12-10.

CAMPIONATI ITALIANI TIRO VOLO

Sui terreni dell'organizzatrice Bassa Valle Helvetia di Pont St Martin (AO) si sono conclusi i campionati italiani di tiro maschili e femminili. Questi i quattro podi. Tiro progressivo maschile: 1. Mauro Roggero (Gaglianico) con 41 su 49, 2. Mauro Bunino (Gaglianico) con 39 su 47 , 3. Stefano Pegoraro (Belluno) e Daniele Micheletti (La Perosina) . Tiro progressivo Femminile: 1. Serena Traversa (Zerbion) dopo due spareggi con la Falconieri (35/43 a 35/42, 21/22 a 21/23, 8/10 a 7/10), 2. Gaia Falconieri (Zerbion) 3. Rebora Giorgia (Abg Genova) e Virginia Venturini (Buttrio). Tiro di precisione maschile: 1. Alessandro Porello (Noventa) con 25, 2. Alessandro Rossi (Abg Genova) con 20, 3. Davide Manolino(La Perosina) con 8 e Stefano Migliore (Feriera) con 18. Tiro di precisione femminile: 1. Serena Traversa (Zerbion) con 25, 2. Caterina Venturini (Buttrio) con 20, 3. Gaia Falconieri (Zerbion) e Leyla Ziliotto (La Boccia Savona) con 6.

SERIE A PETANQUE

Le aspiranti ai piani alti della classifica escono vincitrici dagli incontri di questa prima giornata, a pieni voti ABG Genova, Luigi Biarese, San Giacomo e Valle Maira. Nel tiro di precisione, come da pronostici, i due migliori cecchini della giornata sono stati Diego Rizzi della Biarese e Fabrizio Bottero della Valle Maira, con una parità, 51 punti ciascuno; sicuramente un ottimo punteggio. Ecco i risultati di questa prima giornata: Dlf Ventimiglia – Luigi Biarese 6 - 14, ABG Genova – Auxilium 14 -6, GSP Ventimiglia – Valle Maira 4 - 16, San Giacomo – Bocciofila Buschese 14 - 6.

Tutte le notizie di Bocce

Approfondimenti

Commenti