Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Trofeo Regioni raffa, venete con le manine d'oro

Trofeo Regioni raffa, venete con le manine d'oro

Un successo la prima edizione dell'ottagonale di Roma che ha assegnato tre medaglie d'oro: a squadre, tiro di precisione e staffettatwitta

lunedì 12 dicembre 2016

TROFEO REGIONI FEMMINILE RAFFA

È stata competizione vera, sino all’ultimo, in certi momenti addirittura troppo tirata per consentire di vedere in campo del vero bel gioco, ma quando una manifestazione diventa o addirittura come in questo caso nasce agonisticamente impegnativa, può capitare che sia così. E di norma è un gran bel segno. Il neonato Trofeo femminile delle regioni, ottagonale a squadre rivolto al movimento in rosa della raffa, si chiude fra lacrime e gioie, quasi come fosse la più classica delle manifestazioni e non una novità nel settore rosa. Tre i trofei assegnati complessivamente. Due il sabato sera, al termine di una giornata di qualificazioni valide anche per il torneo a squadre del giorno dopo, e uno appunto la domenica.

Il sabato si è partiti con il tiro di precisione della raffa. Altra specialità che se non è da considerarsi a tutti gli effetti appena nata è comunque ancora un’infante. Ad aggiudicarsela alla fine è sicuramente una delle favorite del torneo, anzi probabilmente “la favorita”, ovvero l’Emilia Romagna, che per la prova può permettersi il lusso di schierare Elisa Luccarini. La bomber nazionale liquida la pratica nella seconda parte della gara di finale, dopo non aver brillato nella prima. Ma le è bastato per l’appunto centrare qualche bersaglio strada facendo per assicurarsi la vittoria. Seconda si piazza Chiara Gasperini delle Marche, promessa che sta sempre più sbocciando in contesti senior, e terza Roberta Romano per la Campania. Le Marche si prendono la rivincita dopo pochi minuti con la prova della staffetta. Il terzetto in maglia verde Gasperini-Morelli-Gelosi sbaraglia il campo con quattro minuti di corsa vincente che valgono la vittoria sul trio Vlad-Amigoni-Guzzetti della Lombardia. Terze Bassotto-Piccoli-Lombardi del Veneto.

Il giorno dopo tocca quindi alla competizione a squadre più tradizionale. Si tratta della classica formula ormai ben nota del campionato o forse ancora meglio della Coppa Italia, ma con partite secche e non due set, che terminano ai 10 punti. Per il resto lo schema del primo turno con terna e individuale, e secondo con la doppia coppia, è il solito. Compreso il finale ai pallini nel caso di parità al termine delle partite. Capiterà diverse volte nel corso del torneo. Anche in finale tra Marche e Veneto, per non farsi mancare nulla. E qui si andrà addirittura a oltranza. Spettacolo emotivo e tensione ai massimi livelli dopo due giornata di gare. Polsi e coronarie messe a dura prova dall’inizio alla fine. Alla fine la spunteranno le venete (foto), al settimo pallino che le Marche non saranno in grado di pareggiare ancora una volta. Abbracci e festeggiamenti per la compagine in maglia bianco-blu, ai quali si contrappongono la delusione e le lacrime delle ragazze marchigiane. Proprio come se fosse una competizione delle più blasonate e non la prima di una lunga potenziale tradizione da rinnovare ogni anno da adesso in poi. Sul terzo gradino del podio l’Emilia Romagna, eliminata, indovinate un po’, ai pallini, proprio dalle Marche in semifinale. Ironia della sorte o una bislacca giustizia poetica? Forse nessuna delle due. È lo sport, bellezza. Nota decisamente positiva di questa manifestazione l’età media delle atlete presenti, davvero bassa e tendente alla “new age”. Ottime notizie dunque per il ct Angelo Papandrea, presente e vigile sul movimento in rosa per le sue future competizioni internazionali. Se il buongiorno si vede dal mattino…

CLASSIFICHE

Gioco tradizionale a squadre: 1° Veneto (dirigente Roberta Fusati, tecnico Alessandro Orbana, atleta capitano Valentina Chicconi, atlete Stefania Bassotto, Annalisa Dotto, Magda Gazzola, Maria Pia Lombardi, Veronica Piccoli), 2° Marche (dirigente Ines Sabbatinelli, tecnico Simone Marini, atleta capitano Jessica Gelosi, atlete Laura Erbaccio, Jenny Bartolacci, Sara Pascucci, Flavia Morelli, Chiara Gasperini), 3° Emilia Romagna (dirigente Franco Benatti, tecnico Laura Luccarini, atleta capitano Elisa Luccarini, atlete Chiara Morano, Lea Morano, Elisa Faedi, Nicole Brugnera, Barbara Dalla), 4° Calabria (dirigente Giuseppe D’Elia, tecnico Antonino Canale, atleta capitano Francesca Campicelli, atlete Ida Baleno, Francesca Lise, Francesca Santisi, Sharon Cotroneo), 5° Umbria (dirigente Ennio Rossi, atleta capitano Sandra Nutrica, atlete Rita Abbati, Lorena Barbarella, Annunziata Gattaponi, Georgia Panea), 6° Lazio (tecnico Dario Marinelli, atleta capitano Sanela Urbano, atlete Marina Iaboni, Elonora Rea, Maddalena Santulli, Lucrezia Abbreccia, Emidia Corsini), 7° Lombardia (dirigente Guido Bianchi, tecnico Diego Guerrieri, atleta capitano Barbara Guzzetti, atlete Sefora Corti, Valentina Amigoni, Bruna Tasca, Eugenia Vlad, Lusiella Secco), 8° Campania (tecnico Ferdinando Esposito, atleta capitano Maria Rosa Tedesco, atlete Maria Lamberti, Giovanna Lanzione, Roberta Romano); vittoria ai pallini (a oltranza) 7-6;

Tiro di precisione: 1° Emilia Romagna (Elisa Luccarini) 15, 2° Marche (Chiara Gasperini) 12, 3° Campania (Roberto Romano) 8, 4° Veneto (Valentina Chicconi) 4; migliore prestazione Emilia Romagna 29;

Staffetta: 1° Marche (Chiara Gasperini-Flavia Morelli-Jessica Gelosi) 21, 2° Lombardia (Eugenia Vlad-Valentina Amigoni-Barbara Guzzetti) 16, 3° Veneto (Stefania Bassotto-Veronica Piccoli-Maria Pia Lombardi) 12, 4° Lazio (Maddalena Santulli-Marina Iaboni-Eleonora Rea) 10.

SERIE A RAFFA (7a giornata) 

Ancona 2000 - Boville Marino 0-0 (44-50)

Cesini-Ascani-Marinelli – Palma-Nanni-Facciolo 1-8, 8-3, Agostini – Di Nicola G. 8-4, 7-8, Cesini-Ascani – Palma-Nanni 0-8, 8-6, Agostini-Marinelli – Di Nicola G.-Diomei 8-5, 4-8. Direttore Doriano Pigalarga di Pesaro Urbino.

CVM Utensiltecnica - MP Filtri Caccialanza 1-2 (43-47)

Miloro-Paolucci-Monaldi – Luraghi M.-Paone-Luraghi P. 8-0, 2-8, Rosati (2° set Girolimini) – Viscusi 3-8, 1-8, Paolucci-Girolimini – Luraghi M.-Paone 8-5, 8-2, Miloro-Monaldi (1° set Rosati) – Luraghi P.-Viscusi 6-8, 7-8. Direttore Remo Giovanetti di Pesaro Urbino.

Enrico Millo - Alto Verbano 1-1 (54-45)

Santoriello-Califano G.-Laudato – Antonini-Chiappella-Signorini 8-1, 8-1, Scolletta – Andreani 8-5, 6-8, Santoriello-Ferrara – Chiappella-Signorini 6-8, 6-8, Scolletta-Califano G. (2° set Laudato) – Andreani-Barilani 4-8, 8-6. Direttore Cosimo Iuliano di Benevento.

Fashion Cattel - APER Capocavallo 2-0 (57-40)

D’Alterio P.-Manuelli-Zovadelli – Maccarelli-Battistoni (2° set Palazzetti)-Gori 8-1, 8-4, D’Alterio G. – Santucci 8-6, 6-8, Zovadelli-Manuelli – Gori (2° set Palazzetti)-Maccarelli 8-4, 8-5, D’Alterio P.-D’Alterio G. – Fanali-Santucci 3-8, 8-4. Direttore Valter Driol di Venezia.

L’Aquila -Montecatini AVIS 1-0 (56-45)

Cappellacci-Casinelli Simone-Casinelli Stefano – Lorenzini-Matalucci-Franci 8-3, 6-8, Formicone – D’Alterio D. 8-2, 5-8, Casinelli Simone-Cappellacci – Lorenzini-Franci 8-4, 5-8, Formicone-Casinelli Stefano – Bassi-D’Alterio D. 8-7, 8-5. Direttore Fabrizio Fortunati di Roma.

Montegranaro - GS Rinascita 0-3 (29-56)

Angrilli (2° set Di Nicola M.)-Ombrosi-Santone – Paleari-Bartoli-Provenzano 6-8, 2-8, Dari – Savoretti 5-8, 2-8, Dari (2° set Strovegli)-Di Nicola M. – Bartoli-Provenzano (2° set Stia) 2-8, 4-8, Ombrosi-Santone – Paleari-Savoretti 8-0, 0-8. Direttore Silvio Giustozzi di Macerata.

CLASSIFICA Fashion Cattel, MP Filtri Caccialanza e Alto Verbano 16, Rinascita 14, Boville Marino e L’Aquila 13, APER Capocavallo e Montegranaro 7, CVM Utensiltecnica e Enrico Millo 5, Ancona 2000 3, Montecatini AVIS 2.

SERIE B RAFFA (4a giornata)  

Girone Centro Nord

CDM Vallefoglia - I Fiori 3-0 (59-22)

Patregnani-Maione-Paganelli – Lombardi-Campoli (2° set Maugeri)-Dell’Organo 8-1, 8-1, Porrozzi – Noviello (2° set Marino) 8-1, 8-0, Patregnani-Paganelli (2° set Amadori) – Lombardi-Dell’Organo (2° set Galli) 8-1, 8-6, Porrozzi (2° set Carbonari)-Maione – Noviello-Marino 8-4, 3-8. Direttore Paolo Castellari di Perugia.

Fontespina - EU Sersar BS Bocce 1-0 (55-47)

Macellari-Aleandri-Gattari – Saleri-Travellini (2° set Benedetti)-Passera 8-3, 8-6, Sabbatini M. – Mussini 6-8, 8-3, Macellari-Aleandri – Saleri-Benedetti 6-8, 8-6, Gattari-Sabbatini M. – Mussini-Ricci 8-5, 3-8. Direttore Giovanni Emili di Pesaro Urbino.

Framasil Pineto – Montesanto 1-0 (54-42)

Adorante-Covone-Merlonetti – Petrelli S.-Gelosi-Renzi 0-8, 8-4, Marrancone – Petrelli L. 8-3, 8-4, Covone-Manes – Petrelli S.-Renzi 7-8, 8-1, Adorante-Marrancone – Gelosi-Petrelli L. 7-8, 8-6. Direttore Domenico Di Natale di Pescara.

S. Erminio Umbrò - Nova Inox Mosciano 0-2 (40-54)

Brutti-Di Felice-Rosi – Di Domenico-Calvarese-Ciprietti 5-8, 2-8, Tomao – Mattioli 7-8, 3-8, Di Felice-Rosi – Calvarese-Ciprietti 8-0, 3-8, Tomao-Brutti – Di Domenico-Mattioli 8-6, 4-8. Direttore Giuseppe Colangeli di Rieti.

Classifica: I Fiori e Framasil Pineto 7, Montesanto, Fontespina, CDM Vallefoglia e EU Sersar BS Bocce 5, S. Erminio Umbrò e Nova Inox Mosciano 4.

 

Serie B – Girone Centro Sud (4° giornata)

Boville Fr - CB Sassari 2-0 (53-34)

Tullio-Campoli-Campisi – Dessolis (2° set De Palmas)-D’Agostino-Simeoni 8-2, 8-1, Barbieri – Cordedda (1° set Perini) 5-8, 8-6, Tullio-Campoli – D’Agostino-Simeoni 0-8, 8-3, Barbieri-Campisi – Cordedda-Perini 8-6, 8-0. Direttore Giuseppe Abbondanza di Roma.

Grecanica Don Bosco - NCDA Capitino 0-1 (41-53)

Giangreco-Trimarchi-Vitto C. – Mauro D.-Mauro A.-Laezza (2° set Di Ruscio L.) 8-6, 4-8, Vitto R. – Coppola 8-3, 7-8, Giangreco-Sazio (2° set Trimarchi) – Mauro D.-Mauro A. 0-8, 3-8, Vitto R.-Trovè – Coppola-Di Ruscio L. 8-4, 3-8. Direttore Marcello Zacheo di Lecce.

Le Delizie - Centro Riabilitazione Lars 2-1 (58-43)

Corrado-Crispino-Capasso – Baselice-Iovine (2° set Califano)-Chirico 8-5, 8-6, Sarnataro (2° set Moccia) – Pappacena F. 6-8, 7-8, Corrado-Crispino – Baselice (2° set Califano)-Chirico 8-0, 8-4, Catuogno (2° set Palumbo)-Moccia (2° set Capasso) – Pappacena F.-Belloni 8-4, 5-8. Direttore Antonio Dello Iacovo di Caserta.

Termosolar - Isia Global Service 3-0 (58-21)

Brucciani-Cossu-Sias – Piperis-Zaffino-Palermo 8-0, 8-3, Moi – De Giovanni 8-2, 8-4, Brucciani (2° set Masala)-Cossu – Piperis-Zaffino 8-2, 2-8, Moi (2° set Porcu)-Sias – Palermo (1° set F. Scicchitano)-De Giovanni 8-2, 8-0. Direttore Roberto Mereu di Cagliari.

Classifica: Termosolar 12, NCDA Capitino 9, Boville Fr, Le Delizie e Grecanica Don Bosco 6, Isia Global Service, Centro Riabilitazione Lars e CB Sassari 3. (FF)

GARE NAZIONALI RAFFA

1° Trofeo Franco Stabilini – Bar Bocciodromo (Crema) – Direttore Claudio Angeretti di Bergamo – 208 individualisti di categoria A-B – Classifica: 1° Domenico Sabino (Sulbiatese, Monza), 2° Pietro Zovadelli (Monastier, Treviso), 3° Alessandro Chiappa (Capergnanica, Crema), 4° Paolo Balboni (Baldini STM, Bologna), 5° Giuseppe Bonizzoni (Ciserano, Bergamo), 6° Roberto Antonini (Alto Verbano, Varese), 7° Mauro Bonfanti (Orobica Slega, Bergamo), 8° Jacopo Gaudenzi (Codognese 88, Lodi). Punteggio della finale: 12-4.

Trofeo Santa Barbara – BPD Club (Roma) – Direttore Vincenzo Brignone di Latina – 120 individualisti di categoria A – Classifica: 1° Gianluca Formicone (Virtus L’Aquila, L’Aquila), 2° Giuliano Di Nicola (Boville, Roma), 3° Francesco Campisi (Boville Ernica, Frosinone), 4° Rega Santolo Nunziata (Flaminio, Roma), 5° Raffaele Tomao (S. Erminio, Perugia), 6° Rodolfo Rosi (S. Erminio, Perugia), 7° Stefano Casinelli (Virtus L’Aquila, L’Aquila), 8° Americo Diomei (Boville, Roma). Punteggio della finale: 12-11.

Trofeo Santa Barbara – BPD Club (Roma) – Direttore Vincenzo Brignone di Latina – 80 coppie di categoria B-C – Classifica: 1° Raffaele Gabriele-Maurizio Falasca (San Luca, Roma), 2° Franco Quaglia-Antonio Franco (BPD Club, Roma), 3° Valter Farina-Giovanni Tarantino (Leonardo Da Vinci, Roma), 4° Evandro Bonini-Mauro Albanese (San Policarpo, Roma), 5° Emidio Funari-Francesco Funari (Norcia, Perugia), 6° Luciano Gabrielli-Angelo Papale (Santa Rita, Roma), 7° Enzo Viglietti-Massimo Valentini (Campoleone, Roma), 8° Giovanni Barletta-Andrea Lazzarini (Montesacro Alto, Roma). Punteggio della finale: 12-9.

EUROCUP PETANQUE

Si è conclusa al quinto posto l'avventura europea della Valle Maira. Nella svedese Boràs la formazione cuneese composta da Luca Abba, Daniele Ghiglione, Paol Lerda, Mose Nassa, Mauro Martino, Maurizio Biancotto, Fabio Dutto, Fabrizio Bottero, Aldo Damiano, Franco Barbero, Irma Giraudo, Sara Dedominici e diretta dal tecnico Luciano Lerda, ha compromesso l'ingresso alla semifinale perdendo di misura (2-3) i tre incontri del girone. Il netto successo (5-0) ai danni di Monaco le ha poi consentito di archiviare l'Eurocup in quinta posizione insieme al Lussemburgo. Del trofeo continentale si è fregiata la squadra belga del Patchy Waterloo superando in finale (3-2) i francesi del Metz Ronde.

GARE NAZIONALI PETANQUE

Podio tutto cuneese nella gara nazionale a terne denominata “Le due Valli”. Sul gradino più alto del podio è salita la formazione del Vita Nova Savigliano con Angelo Bresciani, Aldo Paolazzo e Daniel Bresciani che in finale, sullo score di 13 a 8, ha battuto Eraldo Magnaldi, Giorgio Fossati e Mario Musso della Caragliese. Fermati in semifinale dai vincitori, sul 3 a 9, Alberto Armando, Nicola Marro Rabbia e Paolo Armando della Caragliese; sullo stesso gradino i saluzzesi dell’Auxilium Domenico Bertola, Gianluca Rinaudo e Guido Rinaudo fermati sul 9 a 10.

SERIE A VOLO
La sesta giornata del massimo campionato ha spaccato in due la classifica. Il successo del Gaglianico nell'anticipo di giovedì, il pareggio della Borgonese che ha intimato l'alt alla Perosina e le vittorie già scritte di Pontese e Brb, hanno creato un gruppone a cinque squadre decisamente proiettato verso i playoff, e un terzetto di sofferenti che dovranno lottare per non retrocedere. Risultati e classifica : Pontese – Noventa 22-2, Borgonese – La Perosina 12-12, Brb – Canova 22-2 ( La Perosina, Pontese e Brb 9, Borgonese e Gaglianico 7, Ferriera e Noventa 3, Canova 1).

SERIE B VOLO

Girone A : Aostana – Beinettese 4-18, Masera – Litorale 15-7, La Capannina – Chiavarese 10-12 ( Beinettese 11, Chiavarese 10, Masera 7, La Capannina e Aostana 4, Litorale 0). Girone B : Calvarese – Rosta 10-12, Bassa Valle – Abg Genova 14-8, Veloce Club – Nitri Aosta 9-13 (Calvarese e Rosta 8, Abg Genova e Nitri Aosta 7, Bassa Valle 4, Veloce Club 0). Girone C : Snua – Cussignacco 10-12, Pederobba – Marenese 13-9, Quadrifoglio – Belluno 12-10, Gtn Laipacco – Spilimberghese 11-11 (Quadrifoglio 11, Belluno 9, Cussignacco e Pederobba 8, Snua 6, Spilimberghese 3, Gtn Laipacco 2, Marenese 1).

CAMPIONATO DI PROMOZIONE VOLO

Settore Ovest. Girone A : Stella Corona – Millesimo 11-9, Albese – Saviglianese 11-9, Marene – Rapallese 10-10 ; ha riposato Nuova Boccia ( Rapallese e Saviglianese 6, Stella Corona e Albese 4, Nuova Bocce e Marene 2, Millesimo 0). Girone B : Auxilium – Cumianese 17-3, Pozzo Strada – Enviese 16-4, Nus – Tesoriera 18-2 (Enviese e Pozzo Strada 6, Auxilium 5, Nus 4, Cumianese 2, Tesoriera 1, Centallese 0). Girone C : La Boccia Carcare – Andora Bocce 12-8, Bocce Mondovì – La Vadese 11-9, Forti Sani – Roverino 14-6 (Forti Sani 7, Carcare e Bocce Mondovì 5, Roverino 3, Andora Bocce e La Vadese 2).

Anticipi e posticipi Giornata dell'Immacolata caratterizzata da un anticipo e da un posticipo. In serie A il Gaglianico ha battuto in casa Ferriera per 16-8. I biellesi raggiungono temporaneamente Brb e Pontese al secondo posto a 7 punti, mentre la società di Buttigliera resta a quota 3. Nel campionato cadetto il posticipo fra Rosta e Nitri Aosta è terminato 14-8. La classifica al termine della quinta giornata diventa pertanto: Calvarese e Rosta 8, Abg Genova 7, Nitri Aosta 5, Bassa Valle 2, Veloce Club 0. 

Tutte le notizie di Bocce

Approfondimenti

Commenti