Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Capolavoro Paltrinieri: conquista l'oro nei 1500. Detti quarto
© EPA

Capolavoro Paltrinieri: conquista l'oro nei 1500. Detti quarto

L'azzurro si conferma campione del mondo nella gara più lunga e conquista un'altra medaglia dopo il bronzo negli 800

twitta

domenica 30 luglio 2017

BUDAPEST - Spettacolo Gregorio Paltrinieri. Ai Mondiali di Budapest, Greg si è confermato campione del mondo nei 1500 con il tempo di 14'35''85 precedendo l'ucraino Mykhailo Romanchuk (14'37''14) medaglia d'argento e l'australiano Mack Horton (14'47''70) bronzo. Quarto l'altro azzurro Grabriele Detti (oro negli 800 e bronzo nei 400) con il tempo di 14'52''07.

E' SEMPRE PALTRINIERI!

IL BIS DI GREG - E' il secondo titolo mondiale di fila per Paltrinieri, campione olimpico, dopo il titolo vinto due anni fa a Kazan. Il maratoneta di Carpi era rimasto deluso dal bronzo negli 800 vinti da Detti e ha risposto in vasca, prendendosi i "suoi" 1500: «Sono contento - le sue parole a Rai Sport appena terminata la gara - E' stata una gara difficile perchè sapevo che Misha (l'ucraino Romanchuk, ndr) mi sarebbe stato incollato. Dopo gli 800 non volevo fare un'altra gara negativa, ho cercato di nuotare meglio fin dall'inizio. Ha vinto l'intelligenza, con tanti strappi in mezzo, poi ai 1200 metri ho messo giù la testa e ho tirato diritto ma ero stanco morto. E' brutto parlare di un bronzo mondiale ma gli altri in quella gara sono andati più veloci - riconosce l'olimpionico di Rio - Certamente non ero contento di come ho gestito quella gara, era una cosa che mi scocciava da quel giorno e non volevo fare altra gara negativa. Ho nuotato con intelligenza, le gare non sono mai sempre le stesse e io cerco di adattarmi in base alla situazione».

SPECIALE MONDIALI DI NUOTO

DETTI "ALLA FRUTTA" - «Sono arrivato alla frutta, non ce la faccio più - le parole di uno stanchissimo Gabriele Detti, quarto al traguardo dopo l'oro negli 800 - Adesso avrei bisogno di riposo, anche se dopodomani c'è già la coppa del mondo. Gregorio è stato bravo, non ho visto come ha esultato in acqua, ma mi è piaciuta la mossa appena fuori dall'acqua (un gesto come a dire "sono il numero uno", ndr)». 

Tags: PaltrinieriDettiNuoto

Tutte le notizie di Nuoto

Approfondimenti

Commenti