Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Dakar: Sainz penalizzato per «comportamento pericoloso»
© AFPS

Dakar: Sainz penalizzato per «comportamento pericoloso»

Ad accusare il pilota della Peugeot di aver urtato il suo quad è stato l'olandese Kees Koolen
twitta

martedì 16 gennaio 2018

TORINO - Meno 10 minuti al leader della Dakar, Carlos Sainz. Questa la penalità inflitta al pilota Peugeot per «comportamento potenzialmente pericoloso» nei confronti di Kees Koolen, durante la settima tappa della corsa. Il pilota di quad olandese, uno dei fondatori del portale booking.com, ha accusato il madrileno di averlo colpito con la sua auto durante la prima parte della marathon e di non essersi neppure fermato a soccorrerlo.

RICORSO Dopo aver ascoltato le varie testimonianze, Lucas Cruz e Bruno Famin, i commissari di gara, hanno deciso di togliere 10 minuti a Sainz che, nonostante la penalizzazione, rimane comunque in testa alla classifica, anche se adesso il suo vantaggio sul pilota Toyata Al Attiyah è sceso a 56 minuti. Dopo l'ufficializzazione, la Peugeot ha dichiarato la sua intenzione di fare ricorso. Lo stesso, però, vale anche per Koolen, che ritiene che 10 minuti siano pochi: «Avrei potuto essere morto e lui (Sainz, ndr) neanche si è girato indietro, non si è fermato, nessuno si è fermato e mi ha chiesto se stavo bene», ha dichiarato all'inviato speciale di Marca.

Tutte le news di rally

Dakar 2018, Peterhansel taglia il traguardo dell'ottava tappa

Tags: Dakar 2018Carl SainzKees KoolenPeugeot

Tutte le notizie di Rally

Approfondimenti

Commenti