Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Sei Nazioni: i 31 azzurri per Inghilterra e Irlanda 
© Massimiliano Vitez/Ag. Aldo Live

Sei Nazioni: i 31 azzurri per Inghilterra e Irlanda 

O'Shea: «Ritiro positivo, i ragazzi non vedono l'ora di giocare»twitta

giovedì 25 gennaio 2018

ROMA - Prime scelte per Conor O'Shea, ct dell'Italrugby che domenica 4 febbraio debutta allo Stadio Olimpico di Roma contro l'Inghilterra nella prima giornata del 6 Nazioni. A conclusione della tre giorni di raduno il tecnico irlandese ha ufficializzato la lista dei 31 convocati per il match inaugurale del torneo contro il XV della Rosa, campione in carica, e per la seconda giornata di sabato 10 febbraio a Dublino contro l'Irlanda. Prima convocazione per il pilone destro del Benetton Rugby Marco Riccioni, classe 1997 "È stato un raduno veramente positivo - le parole di O'Shea - e la squadra non vede l'ora di affrontare le sfide future. Non abbiamo dubbi circa il fatto che avremo bisogno di tutto il gruppo, compresi i giocatori che non sono stati convocati per queste prime due partite, per quello che è un Torneo incredibilmente impegnativo, ma che siamo entusiasti di iniziare contro l'Inghilterra, di fronte al nostro pubblico di casa dell'Olimpico".

I CONVOCATI - Questi i convocati per le prime due giornate del torneranno che a radunarsi a Roma, domenica 28 gennaio: Piloni: Ferrari, Lovotti, Pasquali, Quaglio, Riccioni; Tallonatori: Bigi, Ghiraldini, Fabiani; Seconde linee; Biagi, Budd, Ruzza, Zanni; Flanker/N.8: Giammarioli, Licata, Mbandà, Negri da Oleggio, Parisse, Steyn; Mediani di mischia: Gori, Violi: Mediani d'apertura: Allan,Canna,McKinley; Centri-Ali-Estremi: Bellini, Benvenuti, Bisegni, Boni,Castello, Hayward, Minozzi, Padovani.

Tutte le notizie di Sei Nazioni

Approfondimenti

Commenti