Running

Piazza dei Signori s'accende per la Corritreviso

Piazza dei Signori s'accende per la Corritreviso

La campionessa italiana dei 10.000 metri contro la leader del cross: la 28^ edizione della gara sulle strade del capoluogo della Marca, venerdì 23 giugno, promette spettacolo. L'emergente Eyob Ghebrehiwet Faniel stella della prova maschile. Partenza e arrivo in Piazza dei Signori

twitta

martedì 20 giugno 2017

TREVISO – Corritreviso lancia una sfida tricolore: venerdì sera, sui 10 chilometri di gara lungo le strade del centro storico del capoluogo della Marca, si affronteranno due tra le specialiste più quotate nel panorama del fondismo azzurro. Alla già annunciata Sara Dossena si è infatti aggiunta in queste ore Federica Dal Ri. La trentaseienne trentina d’adozione bellunese, moglie dell’ex azzurro Gabriele De Nard, è la campionessa italiana di corsa campestre: a marzo, sui prati di Gubbio, ha vinto il sesto titolo italiano della carriera tra pista e cross. Nelle ultime due stagioni, la Dal Ri è anche entrata, con successo, nel pianeta maratona (seconda a Padova in aprile, dopo la vittoria al debutto sulla distanza del 2016). E a Treviso si presenterà con le carte in regola per rendere la vita difficile a Sara Dossena, la principale candidata a succedere nell’albo d’oro della Corritreviso alla vicentina Chiara Renso, prima in Piazza dei Signori nel 2015 e 2016. La Dossena è annunciata in grande forma: il 13 maggio a Roma ha vinto, nei 10.000 metri, il secondo titolo italiano assoluto della carriera, dopo quello conquistato nel 2015 nella cross a Fiuggi. Il 21 maggio, a Lugano, ha portato il primato personale sulla mezza maratona a 1h10’39”. Da alcune stagioni si divide tra l’atletica e le multidiscipline, tanto che quest’anno ha già vinto i titoli italiani di duathlon sprint e duathlon classico. La sfida tra la campionessa italiana dei 10.000 metri e la campionessa italiana di corsa campestre è pronta ad infiammare le strade trevigiane.

Tornerà inoltre al via della Corritreviso la vicentina Maurizia Cunico, argento nel 2016, quest’anno terza alla maratona di Padova, dopo che lo scorso autunno è stata quinta a Venezia e sesta a Firenze. In campo maschile, confermata la presenza del neoazzurro Eyob Ghebrehiwet Faniel, reduce dalla Coppa Europa dei 10.000 metri di Minsk e dal terzo posto nella prestigiosa 10 km di Telese Terme (Benevento). Il promettente atleta vicentino, d’origine eritrea, terzo nel 2016, al debutto sulla distanza, alla Maratona di Firenze, sfiderà gli ultimi due vincitori della Corritreviso, i trevigiani Paolo Zanatta (2015, dopo aver trionfato in Piazza dei Signori anche due anni prima) e Simone Gobbo (2016). Annunciati al via inoltre Giovanni Iommi, bronzo alla Corritreviso nel 2016, Alvaro Zenoni, quinto, e Mohamed Chouqrati.      

ISCRIZIONI SINO A MERCOLEDI’ (E NON SOLO) – Giunta alla 28^ edizione, la Corritreviso-Trofeo Lattebusche è la più classica delle gare trevigiane su strada. Partenza e arrivo in Piazza dei Signori. Circa 600 gli iscritti, al momento. Si correrà sulla distanza dei 10 chilometri. Organizza l’Asd Corritreviso con il patrocinio del Comune di Treviso e la tradizionale partnership della Lilt, la Lega italiana per la lotta contro i tumori. Le iscrizioni rimarranno aperte sino a mercoledì 21 giugno (tutte le informazioni nel nuovo sito www.corritreviso.it). Sarà inoltre possibile iscriversi il giorno della gara, con quota maggiorata, presso la segreteria organizzativa in Piazza Borsa.

UN PERCORSO DA CARTOLINA - Da Piazza dei Signori alla Loggia dei Cavalieri. Da Piazza San Leonardo allo splendido Lungosile di Riviera Garibaldi e Riviera Santa Margherita. E poi su, verso Corso del Popolo e via Manin. Poco dopo, in Piazza Duomo, si respirerà già l’aria del traguardo. Ma la vera passerella finale sarà quella di via Calmaggiore, la storica strada dei negozi e dello “struscio” cittadino. L’ultimo rettilineo che alla fine si apre nuovamente su Piazza dei Signori. Un arrivo da cartolina, nel cuore di uno dei centri storici più affascinanti d’Italia. Particolare significativo: quest’anno, la Corritreviso – Trofeo Lattebusche tornerà a transitare anche per la rinnovata Piazza Santa Mara dei Battuti, chiusa l’anno scorso per i lavori di rifacimento che le hanno cambiato completamente volto.      

DI CORSA CON PINARELLO - Alla Corritreviso c’è chi arriverà al traguardo a piedi e se ne andrà a casa in… bicicletta. La società Fidal con il maggior numero di iscritti nel settore assoluto (categorie juniores, promesse, seniores e master) si aggiudicherà infatti una splendida bici realizzata da Pinarello, un marchio di prestigio da sempre vicino alla Corritreviso. Un motivo in più per presentarsi alla Corritreviso in forze: più il gruppo è numeroso, più facile sarà vincere la bicicletta.      

CORRITREVISO KIDS - La serata della Corritreviso, anche quest’anno, sarà aperta dalle gare giovanili. La Corritreviso Kids, dedicata alle categorie esordienti, ragazzi, cadetti e allievi, si svilupperà su uno spettacolare circuito ridotto che avrà anch’esso partenza e arrivo in Piazza dei Signori. In palio, per la società con più iscritti nel settore giovanile, il Trofeo Lattebusche. Le gare giovanili sono inoltre valide per il campionato provinciale Fidal di società. Corritreviso pensa ai campioni di oggi, ma anche  a quelli di domani.

ORARI DA RICORDARE – La serata della 28^ Corritreviso – Trofeo Lattebusche inizierà con le gare giovanili, che scatteranno alle 19.15. Per primi correranno gli esordienti (580 metri). Poi toccherà a ragazzi (1.160 metri), cadetti (1.740 metri) e allievi (1.740 metri). Le gare assolute, sulla distanza di 10 chilometri,  inizieranno alle 20.30. La prima partenza riguarderà le donne, di tutte le categorie, e gli uomini a partire dalla categoria SM50. La seconda partenza, alle 21.45, sarà per gli atleti del settore assoluto maschile e delle categorie maschili sino alla SM45. Questa è una piccola novità dell’edizione 2017 della Corritreviso – Trofeo Lattebusche. Sino all’anno scorso la categoria SM45 era inserita nella prima partenza. Ora lo spostamento nel secondo gruppo, in modo da avere due prove omogenee sotto il profilo del numero dei partecipanti.  

Tags: corritrevisoSaraDossenafedericadalrì

Tutte le notizie di Tuttorunning

Approfondimenti

Commenti