Running

Milano21 è vinta da Meucci e Straneo. Ma qualcosa non è andato nel verso giusto

Milano21 è vinta da Meucci e Straneo. Ma qualcosa non è andato nel verso giusto

Grandi campioni italiani firmano per primi l'albo d'oro di questa nuova gara. Ma il finale è da rivederetwitta

lunedì 27 novembre 2017

MILANO – Mattinata da ricordare, che entra nella piccola grande storia del podismo milanese e, perché no, italiano. Milano recupera una grande competizione agonistica autunnale e lo fa schierando, al via di una fredda e ventosa giornata di fine novembre, oltre 6.500 runner che hanno voluto condividere la gioia di essere presenti a questa “prima”.

Partenza della gara, sold out da giorni, da Viale della Liberazione, con la nuova iconica skyline della città a far da sfondo. Gara e città, due entità che si fondono, condividendo uno spirito e una tensione verso la modernità. Da Viale della Liberazione i partecipanti sono via via sfilati su un percorso veloce, scorrevole, che fa (ri)scoprire la città.

LA VITTORIA - La mezza maratona è stata vinta da Daniele Meucci (CS Esercito) giunto al traguardo in 1:03:16. Secondo posto per Zohair Zahir (CUS Pro Patria Milano) con 1:09:18. Terzo classificato Emanuele Repetto (Delta Spedizioni) arrivato in 1:09:18.

Tra le donne ha vinto Valeria Straneo (Laguna Running) che ha chiuso in 1:13:23 ed ha preceduto Fatna Maraoui (CS Esercito) e Federica Zenoni (Atl. Bergamo), arrivate, rispettivamente in 1:13:51 e 1:16:19.

La prova sui 10 km maschile è stata vinta da Alessandro Zanga (At. Valle Brembana) in 31:57. Quella femminile da Sara Galimberti (Bracco Atletica) e Sara Dossena (Laguna Running) arrivate insieme al traguardo, con la vittoria assegnata alla prima.

L'ERRORE - Buona 'la prima' certamente, ma qualcosa nell'ambito organizzativo va rivisto perchè ieri vi sono stati parecchi problemi in particolare nell'immediato post gara nel ritirare le borse depositate e lasciate in custodia agli organizzatori. L'area dedicata era troppo piccola così come sembra che gli addetti, volontari p bene ricordarlo, erano troppo pochi rispetto ai 6500 partecipanti. Questo ha fatto sì che si formasse un'enorme coda trasformatasi in totale confusione e assembramento. Centinaia di runner hanno dovuto attendere oltre quaranta minuti per ritirare i propri beni personali, in tanti hanno scavalcato le recinzioni per servirsi da soli, con il rischio di prendere borse altrui o addirittura di furti. E' intervenuta anche la polizia nel tentativo di calmare gli animi, giustamente attendere così tanto tempo con il vento freddo post gara non è il massimo. L'anno prossimo gara prevista il 25 novembre 2018, siamo sicuri con un'adeguata e migliore organizzazione generale.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Queste le parole dei protagonisti all’arrivo.

- Daniele Meucci: “Sono abbastanza soddisfatto, anche se il vento ha influito, soffiando su lunghi tratti in senso contrario, sulla performance e, quindi, sul risultato cronometrico finale. In definitiva un test positivo che rispecchia la mia condizione del momento. Nel complesso ho apprezzato il percorso e quindi spero di esserci anche l’anno prossimo”.

 

- Valeria Straneo, autrice di un piccolo, inaspettato, capolavoro: “Sono contentissima perché oggi, prima della gara, non sapevo cosa aspettarmi. Era da più di un anno che non correvo la mezza e, da settembre, ero praticamente ferma, eppure oggi ho avuto ottime sensazioni fino al 15 km, poi un po’ di fatica, ma fa parte del gioco. Questo mi dà grande fiducia per il 2018. Il percorso mi è piaciuto molto, scorrevole, veloce e ben presidiato. Ci vediamo l’anno prossimo”

 

Da un’atleta Laugna Running all’altra.

- Sara Dossena “Beh, si è trattato del mio primo allenamento tosto dopo la splendida esperienza della maratona di New York. Ci tenevo ad esserci e fare parte di questa prima grande festa. Divertente correre e finire con Sara (Galimberti)”

 

- Sara Galimberti “Io e Sara abbiamo corso insieme, questo è davvero bello perché lo sport è anche amicizia”.

 

 

 

 

Laguna Running e MG Sport ringraziano il Comune di Milano e i suoi uffici, l’Assessorato al Turismo e lo Sport, la Città Metropolitana di Milano, la Regione Lombardia, la Questura di Milano, la Polizia Locale, i Carabinieri, la Guardia di Finanza, areu 118, la Croce Bianca Milano Centro, la Protezione Civile, Coima srl, Consorzio Porta Nuova Varesine. Un ringraziamento anche agli Sponsor che credono nel circuito FollowYourPassion e che hanno dato un importante contributo per la riuscita di questa prima Milano21 Half Marathon.

Tags: milano21MeucciStraneoDossena

Tutte le notizie di Tuttorunning

Approfondimenti

Commenti