Running

Napoli City Half Marathon, il percorso dei 6mila runner

Napoli City Half Marathon, il percorso dei 6mila runner

Poco meno di 6mila gli iscritti ad oggi che correranno sulle strade napoletane, tra Castel Dell'Ovo e il lungo mare, tra il Maschio Angioino e il Teatro San Carlo e piazza del Plebiscito. Storia, cultura, panorami in un percorso da record, veloce e scorrevole.twitta

venerdì 26 gennaio 2018

NAPOLI – A poche settimane dal via della 5a Napoli City Half Marathon, si correrà domenica 4 Febbraio con partenza alle 8.30 da viale J.F. Kennedy, è arrivata la conferma definitiva di tutto il percorso. Poco meno di 6mila gli iscritti ad oggi che correranno sulle strade napoletane, tra Castel Dell’Ovo e il lungo mare, tra il Maschio Angioino e il Teatro San Carlo e piazza del Plebiscito. Storia, cultura, panorami in un percorso da record, veloce e scorrevole. 

DESCRIZIONE PERCORSO - La partenza su viale Kennedy, appena fuori la Mostra d’Oltremare, vedrà gli atleti sfilare velocissimi lungo i primi chilometri di gara, tra gli ampi viali del quartiere Fuorigrotta, diretti verso la Galleria di Posillipo, prima consistente discesa della gara.

Attraversata la Galleria il mare del Golfo si dispiegherà davanti agli occhi dei partecipanti in tutto il suo splendore. Tutti i circa 15km che i runner percorreranno dall’uscita del tunnel fino al ritorno a Fuorigrotta sono parte del centro storico della città, dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. 

Il percorso attraversa piazza Sannazzaro e piega sulla destra, imboccando via Caracciolo, fiancheggiata su un lato dalla storica Villa Comunale, con la sua volta vegetazione arborea, e sull’altro dal mare. La sua vista accompagnerà gli atleti per gran parte dei 21km e 97 metri.

 

KM 5 - A poco più del quinto chilometro si trova il primo punto di ristoro, accanto all'imponente Castel dell'Ovo che sorge sul piccolo isolotto di Megaride. Il forte, il più antico tra i castelli della città, fu costruito in età normanna sulle rovine della villa del patrizio romano Lucullo, ed è stato per secoli il principale baluardo difensivo per i napoletani. Intorno al castello si sviluppa il piccolo Borgo Marinari, sede di famosi ristoranti e circoli nautici, oltre che punto di approdo per I pescatori di Santa Lucia.

Lo splendido scenario del lungomare fa da sfondo alla parte più agile e scorrevole della gara che, dopo aver affrontato la breve salita di via Nazario Sauro, ritorna a costeggiare il mare nella zona portuale del Molo Beverello. Sulla mano destra il percorso si affaccia sull’ampio porto cittadino, sempre trafficato da navi turistiche e mercantili, mentre sulla sinistra si eleva il muraglione in tufo e piperno del Castel Nuovo, conosciuto anche come maschio Angioino. Il castello, principale bastione difensivo della città, è uno degli edifici di maggiore interesse storico e artistico, con lo splendido arco di trionfo dell’ingresso principale, la trecentesca cappella palatina e la Sala dei Baroni, caratterizzata dalla spettacolare volta stellata.

 

VIA MARINA - Il percorso poi si snoda verso via Marina, che corre alle spalle del nucleo originario dell’antica Neapolis, imperniato sui cardi e i decumani della pianta urbana di epoca romana. Il centro storico presenta alcuni dei luoghi più rappresentativi di Napoli, dalla iconica Spaccanapoli alle rovine greche di piazza Bellini, dalle opere di Caravaggio e Donatello al monastero di Santa Chiara. Un luogo in cui monumenti e atmosfere appartenenti a diversi millenni si sovrappongono e si mescolano, con una continuità di utilizzo che non ha paragone nel resto del mondo.

 

10KM - Lasciato il ristoro del 10°km, si giunge al giro di boa e dopo pochi metri si incontra la celebre piazza Mercato, su cui svetta il campanile del Carmine, che fu teatro di eventi come la decapitazione del giovane sovrano Corradino di Svevia o la rivolta di Masaniello del 1647.

Gli atleti ripercorreranno poi la Marina, fino ad arrivare a Piazza Municipio, che dà a sua volta sul Castel Nuovo, per poi piegare a destra verso il Teatro San Carlo, il più antico teatro d’opera del mondo, e la Galleria Umberto, costruita in epoca risorgimentale.

 

PIAZZA PLEBISCITO - Di seguito si attraversa piazza del Plebiscito, una delle più ampie d’Europa, dominata dal porticato della Chiesa di San Francesco di Paola e dalla facciata del Palazzo Reale, oggi importantissimo polo museale. Sulla piazza si affaccia lo storico quartiere di Montedidio, caratterizzato dagli stretti vicoli e animato ancora oggi da piccole attività artigianali.

Si scende per via Santa Lucia e poi di nuovo il lungomare, Mergellina e il tratto finale a Fuorigrotta, con l’arrivo all’interno della Mostra d’Oltremare.

DA PRIMATO - La corsa è veloce, perfetta per cercare il proprio limite e battere i record personali, ma, grazie al meraviglioso scenario che la accoglie, si presta anche a chi affronta questa mezza maratona con la curiosità di chi è alla ricerca del bello. 

TELEVISIONE - Napoli City Half Marathon andrà in onda domenica 4 Febbraio sul canale Fox Sports, canale 204 piattaforma Sky, dalle ore 10.10 fino alle 11.45, così che in migliaia anche da casa possano godersi Napoli e un evento che sta crescendo sempre più.

Tags: napolihalfmarathonnapolirunningmezzamaratonahalfmarathonsondremoensondrenordstadmoen

Tutte le notizie di Tuttorunning

Approfondimenti

Commenti