Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Champions League, l'Orlandina cade anche a Salonicco

Champions League, l'Orlandina cade anche a Salonicco

Il Paok gioca una grande ripresa e si impone per 79-61twitta

martedì 9 gennaio 2018

ROMA - Prosegue il momento di flessione della Sikeli Archivi Capo d'Orlando che, perdendo 79-61 a Salonicco, ha rimediato la quarta sconfitta consecutiva tra campionato e Champions. Fatale ai siciliani, a cui non sono bastate le buone prestazioni di Alibegovic (14 punti) e di Stojanovic (12), è stato il terzo quarto in cui il Paok di Katsivelis e del tandem composto da Zaras e Chrysilopoulos (13 punti a testa) ha messo il turbo piazzando un parziale di 21-11 che ha fatto scivolare i siciliani a -16 (62-46), un solco che i biancoblu non hanno più saputo azzerare. Ora per Kulboca e compagni le speranze di passaggio alla seconda fase si sono ridotte ulteriormente.

PROGRESSIONE - A partire meglio è la formazione di coach Di Carlo che, spinta dal contributo dei lunghi e dal tiro pesante di Alibegovc e Stojanovic, chiude il primo quarto a +3 (18-15). La musica non cambia anche in avvio di seconda frazione quando la Sikeli Archivi allunga fino al +6 a seguito della schiacciata di Alibegovic (24-18). Sul più bello però la luce nell'attacco siciliano si spegne e il Paok piazza un break di 13-0 che lo porta a +7 (31-24). Alibegovic e Stojanovic provano a risvegliare prima dell'intervallo lungo l'Orlandina che va negli spogliatoi a -6, ma al ritorno in campo il Paok accelera di nuovo, trascinato dai siluri di Katsivelis, e si ritrova in un amen a +16 (51-35). Incassato l'ennesimo montante Capo d'Orlando prova a rimettersi in piedi, oramai però il Paok ha nelle mani l'inerzia del match e, dopo aver chiuso il terzo quarto a +16 (62-46), si limita a gestire il vantaggio nei 10 minuti finali. 

Tutte le notizie di Champions League

Approfondimenti

Commenti