Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Champions League, Venezia supera il Rosa Radom all'overtime
© LaPresse

Champions League, Venezia supera il Rosa Radom all'overtime

Gli orogranata si impongono per 102-93 sui polacchi grazie alle ottime prove di Watt (25 punti e 13 rimbalzi), Orelik e Haynes (18 punti a testa)twitta

martedì 9 gennaio 2018

ROMA - La Reyer Venezia ritrova la via del successo in Champions League dopo due sconfitte e lo fa battendo 102-93 i polacchi del Rosa Radom al termine dell'ennesima gara di coppa finita ai supplementari. Sul successo degli orogranata c'è il timbro di Mitchell Watt che ha dominato sotto i tabelloni (25 punti e 13 rimbalzi) e allontanato con i fatti tutte le voci di mercato che lo hanno riguardato. Oltre a Watt però hanno fatto un eccellente lavoro nella rimonta dei lagunari - finiti anche a -14 nel terzo quarto - MarQuez Haynes e Gediminas Orelik (18 punti a testa). 

LA GARA - Dopo essere partiti con il piede giusto (13-5), i padroni di casa subiscono il ritorno del Rosa Radom che, grazie ai canestri di Punter (31 punti), mette la freccia del sorpasso e chiude a +7 il primo quarto. L'ex pesarese Harrow raccoglie il testimone dal compagno e comincia a martellare il canestro di Venezia che nel corso del secondo quarto scivola anche a -11 (32-21) prima di reagire sotto la spinta di Johnson (35-32). Punter e Harrow però non mollano il colpo e propiziano il nuovo allungo degli ospiti che tra secondo e terzo quarto volano a +14 (55-41). Haynes e e Orelik decidono quindi che è arrivato il momento di prendere in mano la situazione e riportano la Reyer in carreggiata firmando addirittura il sorpasso (72-71). L'equilibrio permane fino all'ultimo minuto dei tempi reholamentari quando Radom, sul +3 sembra avere più energie per aggiudicarsi il match. Orelik però non ci sta e pareggia i conti a quota 86 con un gioco da tre punti che precede molti errori da entrambi i lati e porta il match all'overtime dove i lagunari allungano grazie alle giocate muscolari di Watt e ad una tripla pesantissima di De Nicolao. 

Tutte le notizie di Champions League

Approfondimenti

Commenti