Basket

Serie A2, Guido Rosselli passa alla Fortitudo
© CIAMILLO

Serie A2, Guido Rosselli passa alla Fortitudo

L'ex capitano della Virtus ha firmato fino al 2019 twitta

martedì 5 dicembre 2017

ROMA - Sul campo Fortitudo e Virtus Bologna non si contendono più gli scudetti ormai da tempo, ma sotto le "Due Torri" la rivalità tra bianconeri e biancoblu è più viva che mai e per amplificarla - in un’epoca in cui i social sono la cassa di risonanza principale degli umori dei tifosi - è sufficiente una scintilla. Questa volta la scintilla è stata il passaggio in biancoblu - nell'aria ormai da giorni e ufficializzato nel pomeriggio - del capitano della promozione in Serie A ottenuta dalla Virtus Segafredo soltanto pochi mesi fa, Guido Rosselli. Il giocatore classe 1983, che è il terzo capitano bianconero della storia ad aver compiuto il passaggio di casacca da quella della Virtus a quella della Fortitudo dopo Gianfranco "Dado" Lombardi e Gianni Bertolotti, era da ormai da settimane fuori dal progetto tecnico dei bianconeri ed ha inchiostrato un accordo con la Consultinvest valido fino all'estate 2019 dopo essersi liberato dietro al pagamento di un buyout, oggetto del contendere che in questi ultimi tempi aveva rallentato la trattativa.  Con questo innesto la Fortitudo si assicura un giocatore di primissima fascia per la A2 in grado di spostare gli equilibri e soprattutto di garantire un ottimo contributo in regia con le sue grandi doti di playmaker aggiunto. Rosselli nelle ultime tre stagioni ha conquistato ben due promozioni con l'Auxilium Torino, dove è stato compagno di squadra dell'attuale capitano dell'Aquila Stefano Mancinelli, e appunto con la Virtus con cui lo scorso anno ha conquistato anche la Coppa Italia di categoria e il premio di miglior giocatore italiano del campionato. 

SCELTA - Come sottolineato dal presidente della Consultinvest, Christian Pavani, la Fortitudo è riuscita ad accaparrarsi il gradimento del giocatore battendo la concorrenza di club di Serie A come Pesaro e Pistoia e di club di A2 come Trieste e Treviso: «Siamo davvero felici - ha commentato Pavani - e ci tengo a dire che la decisione del ragazzo di scegliere la Fortitudo ci ha inorgogliti. Rosselli aveva diverse proposte sul tavolo ma ha voluto la Fortitudo e noi, ovviamente, non possiamo che ringraziarlo e non vediamo l'ora che entri a far parte del nostro gruppo». L'esordio ufficiale con la casacca della Fortitudo di Rosselli sarà con tutta probabilità domenica al PalaDozza nel sentitissimo derby con Forlì, ma il giocatore potrebbe scendere in campo nell'amichevole che i biancoblu disputeranno domani a porte chiuse contro Imola. 

 

Tutte le notizie di LNP

Approfondimenti

Commenti