Basket

Westbrook scuote i Thunder, Golden State passa a Miami
© REUTERS

Westbrook scuote i Thunder, Golden State passa a Miami

OKC torna a sorridere grazie all'Mvp della passata stagione, Warriors trascinati da Curry e Durant.twitta

lunedì 4 dicembre 2017

ROMA - Nella notte NBA tornano a sorridere i Thunder, che battono gli Spurs grazie a uno straordinario Russell Westbrook: suo lo strappo nel terzo quarto e sue le giocate decisive nel finale, quando San Antonio era tornata avanti. La squadra di Popovich è priva di Aldridge, Gay e Ginobili e si affida a Murray (17 punti e 11 rimbalzi). Per OKC, ancora in ombra Carmelo Anthony (9 punti e 4/10 dal campo), male stavolta George con 2/17 al tiro. Gli eroi sono Westbrook e Adams, il primo con la tripla doppia da 22 punti, 10 rimbalzi e 10 assist, il secondo con 19 punti e 10 rimbalzi.

 

WARRIORS OK - Golden State scherza un tempo a Miami e poi allunga con decisione col 14-0 che chiude i conti nel terzo quarto, poi mandato in archivio sul 37-17. Per Curry 30 punti in 30 minuti, per Durant 24, 19 per Thompson. Per Miami Dragic segna 20 punti ma pesa l’assenza di Whiteside. La striscia dei Rockets si allunga a sette vittorie e i Lakers resistono solo un quarto. A fine primo tempo Houston è avanti 61-46, Harden scrive 36 punti con 9 assist, Paul aggiunge 21 punti, 6 assist e 4/7 dall’arco. I Lakers hanno poco da Ball, che non è al meglio ma chiude con 2 punti e 0/4 dal campo in 22 minuti. Kuzma dalla panchina è il migliore con 22 punti e 12 rimbalzi, Ingram ne mette 18 con 9 rimbalzi.

Tutte le notizie di NBA

Approfondimenti

Commenti