Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

LeBron non basta, anche gara2 è dei Celtics
© EPA
0

LeBron non basta, anche gara2 è dei Celtics

Boston bissa il successo, in rimonta, dopo un avvio complicato. Cleveland non trova un supporto alla tripla doppia di James.

mercoledì 16 maggio 2018

ROMA - Nella notte NBA Boston vince anche gara2 con i Cavaliers (107-94) e continua a sognare le Finals nonostante i mille acciacchi e i mille infortuni di una stagione incredibile. Ora la serie si trasferisce a Cleveland per le prossime due partite. Agli ospiti non basta un LeBron James monumentale (tripla doppia da 42 punti, 10 rimbalzi, 12 assist e 16/29 dal campo) perché i Celtics vanno sotto nel primo tempo ma non mollano e poi dopo l’intervallo lungo prendono il comando e dilatano il proprio vantaggio con un secondo tempo da 59-39. Boston limita le palle perse a 5 e manda l’intero quintetto in doppia cifra con Brown a quota 12 punti, Tatum 11, Horford 15+10. La consueta sinfonia di Brad Stevens, una squadra che gioca una splendida pallacanestro d'insieme. Cleveland non riesce a trovare un’alternativa a LeBron James, che segna 21 punti nel primo quarto e poi fisiologicamente cala un po’ alla distanza. Per Love 22 punti e 15 rimbalzi, per Korver 11 punti, male JR Smith (0 punti con 0/7 dal campo in 27 minuti). Cleveland ora in una situazione tutt’altro che semplice…

Commenti

La Prima Pagina

Potrebbero interessarti