Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Harden gela Golden State, Houston pareggia
© EPA
0

Harden gela Golden State, Houston pareggia

I Rockets sbancano la Oracle Arena, riconquistano il vantaggio del fattore campo e si portano sul 2-2 rimontando 12 punti nell'ultimo quarto.

mercoledì 23 maggio 2018

ROMA - Nella notte NBA Houston rimonta 12 punti nell’ultimo quarto, passa alla Oracle Arena (92-95) in gara4 e pareggia la finale di Western Conference riconquistando il vantaggio del fattore campo. I Warriors sono avanti 82-70 e sembrano in assoluto controllo ma poi chiudono l’ultimo quarto tirando 3/18 e segnando appena 12 punti e così rimediano la prima sconfitta casalinga ai playoff dopo sedici vittorie consecutive. Nel 25-10 di parziale che decide gara4 l’impronta è Chris Paul (27 punti e 4 assist), al 19-28 di fine primo quarto i Rockets reagiscono col 34-18 del secondo per poi subire un 34-17 nel terzo. Il migliore per Houston è ancora una volta James Harden (30 punti, 4 rimbalzi), in doppia cifra anche Gordon (14 punti ma 1/8 dall’arco). Per Golden State 28 punti di Curry (10/26 al tiro), 27+12 per Durant ma tirando 9/24 dal campo. Per coach Kerr, pesano l’assenza di Iguodala (problema al ginocchio) e la latitanza offensiva di Klay Thompson (10 punti e 4/13 al tiro), inutile la doppia doppia di Draymond Green (11 punti, 13 rimbalzi e 8 assist). Gara5 si gioca a Houston, ora la serie è definitivamente decollata.

Commenti

La Prima Pagina

Potrebbero interessarti