Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Thompson stende i Rockets, si va a gara7
© EPA
0

Thompson stende i Rockets, si va a gara7

Gli Splash Brothers decisivi nel successo di Golden State, che recupera 17 punti e poi dilaga nel finale.

domenica 27 maggio 2018

ROMA - Nella notte NBA Golden State batte 115-86 Houston e porta anche la finale di Western Conference a gara7. I Rockets si illudono prendendo il largo nel primo quarto, chiuso 39-22, e mantengono dieci punti di vantaggio all’intervallo lungo segnando 61 punti nei primi 24 minuti. Golden State arriva a un passo dall’eliminazione ma nel momento più complicato si ritrovano, anche senza Iguodala, e in apertura di terzo parziale mettono insieme il 12-0 che vale il primo vantaggio (62-61). Da quel momento i Warriors diventano assoluti padroni della partita e dilagano fino al +30. Il miglior realizzatore per Houston, priva di Paul probabilmente anche in gara7, è James Harden (32 punti, 22 nel primo tempo, con 10/24 dal campo), bene Gordon (19 punti e 7/12 dal campo) e Ariza (14) ma i Rockets si spengono (25 punti segnati nel secondo tempo) quando finiscono le energie. Per Golden State, Durant non convince (23 punti ma 6/17 al tiro) e allora la vince Thompson (35 punti, 9/14 dall’arco) insieme a Curry (29 punti e 12/23 dal campo). Ora per gara7 si torna a Houston, e i recuperi di CP3 e Iguodala potrebbero essere decisivi.

Commenti

La Prima Pagina

Potrebbero interessarti