Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Durant gela Houston, la finale è Warriors-Cavaliers
© EPA
0

Durant gela Houston, la finale è Warriors-Cavaliers

Golden State passa in casa dei Rockets recuperando 15 punti nel secondo tempo, giovedì gara1 contro LeBron James.

martedì 29 maggio 2018

ROMA - Per il quarto anno consecutivo le NBA Finals saranno giocate dai Cleveland Cavaliers e dai Golden State Warriors. La squadra di Steve Kerr si è infatti imposta stanotte a Houston 92-101 in gara7 e da giovedì sfiderà LeBron James col vantaggio del favore campo. I Rockets si sono illusi toccando anche il +15 nel secondo quarto ma come spesso è accaduto in questa serie Golden State, dopo un primo tempo incolore e distratto, ha fatto la differenza nel terzo periodo con un parziale di 33-15 che ha ribaltato completamente la partita. Quattro del quintetto dei Warriors ha terminato gara7 in doppia cifra, con Durant a quota 34, Curry a 27 (7/15 dall’arco, 9 rimbalzi, 10 assist), Thompson a 19 (8/13 al tiro) e Green a 10 (13 rimbalzi e 5 assist). I Rockets l’hanno persa tirando 7/44 dall’arco (striscia di 0/27…) e perché con una rotazione ridotta a sei uomini e senza Chris Paul in campo, prima o poi il calo era fisiologico. Ariza ha chiuso con 0/12 dal campo e 0/9 dall’arco, Harden ne ha messi 32 ma si è spento progressivamente (2/13 da tre). Da giovedì gara1 nella Baia, per Golden State potrebbe tornare anche Andre Iguodala.

Commenti

La Prima Pagina

Potrebbero interessarti