Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

NBA, è tornato LeBron James! I Warriors battuti in casa dai 76ers
© AFPS
0

NBA, è tornato LeBron James! I Warriors battuti in casa dai 76ers

Dopo diciassette partite i Los Angeles Lakers danno il bentornato al numero 23, si ferma a undici successi di fila la striscia positiva dei campioni in carica

venerdì 1 febbraio 2019

TORINO – Due notizie nella notte NBA: LeBron James torna in campo con i Los Angeles Lakers e i Golden State Warriors perdono contro i Philadelphia 76ers. Milwaukee vince in casa dei Toronto Raptors e consolida il primo posto nella Eastern Conference. Vincono i San Antonio Spurs, otto punti per Marco Belinelli 

LEBRON IS BACK – Los Angeles si fa bella per il derby tra Lakers e Clippers. Il pubblico dello Staples Center si gode una partita tirata fino all’ultimo secondo, nella quale il protagonista è sicuramente LeBron James. Il re torna dopo 17 partite d’assenza ed è subito alla guida della squadra: 24 punti, 14 rimbalzi e 9 assist. Per vincere, però, servono i tempi supplementari: i Lakers vincono 123-120. 

CAMPIONI BATTUTI – Dopo undici vittorie consecutive, i Golden State Warriors raccolgono una sconfitta. Alla Oracle Arena arrivano i Philadelphia 76ers, guidati da Ben Simmons e Joel Embiid. Dopo i primi due quarti i campioni NBA in carica sono sopra di sette punti, trascinati da uno Steph Curry in serata. I Sixers, però, rimangono a contatto e dopo l’intervallo allungano fino alla doppia cifra di vantaggio. Simmons e Embiid firmano 26 punti a testa, mentre a Steve Kerr non bastano i 41 punti di Steph Curry e i 25 messi a referto da Kevin Durant: la sfida finisce 104-113. 

LE ALTRE PARTITE - Otto punti per Marco Belinelli contro i Brooklyn Nets. I San Antonio Spurs vincono 117-114, grazie alla rimonta nel finale: miglior marcatore Derrick White con 26 punti, doppia doppia per LaMarcus Aldridge e DeMar DeRozan. I Nets non battono in Texas gli Spurs dal gennaio 2002. I Dallas Mavericks giocano senza Luka Doncic per problemi alla caviglia, Dirk Nowitzki non basta ai texani: vincono i Detroit Pistons guidati da Andre Drummond (24 punti e 20 rimbalzi). Partita perfetta dei Milwaukee Bucks in casa dei Toronto Raptors, sette giocatori in doppia cifra per coach Budenholzer e nessuno sopra i 20 punti: inutili i 28 punti di Pascal Siakam, i canadesi perdono dopo 10 vittorie consecutive in casa e Milwaukee consolida il primato ad Est. Orlando festeggia la chiamata di Nikola Vucevic all’All-Star Game e i Magic vincono contro Indiana, ormai senza bussola dopo l’infortunio di Victor OladipoTerrence Ross firma 30 punti, 13 nell’ultimo quarto e Orlando vince 107-100. 

Nba LeBron James Golden State Warriors

Commenti

La Prima Pagina