Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Basket Serie A, Menetti lascia la panchina di Reggio Emilia
© CIAMILLO
0

Basket Serie A, Menetti lascia la panchina di Reggio Emilia

Il coach di origini friulane saluta dopo otto anni da capo allenatore

giovedì 17 maggio 2018

ROMA - Continua la fase di rinnovamento in casa della Grissin Bon Reggio Emilia che, dopo gli addi dell'ormai ex amministratore delegato Alessandro Dalla Salda e di Amedeo Della Valle, oggi ha salutato anche coach Max Menetti che pure era legato alla Grissin Bon da un altro anno di contratto. Arrivato sulla panchina degli emiliani otto stagioni or sono, Menetti in biancorosso ha conquistato una promozione nella massima serie, una Supercoppa e l'Eurochallenge del 2014, disputando anche due finali scudetto. Il club non ha ancora reso noto il nome del successore di Menetti che nei giorni scorsi è stato accostato ai papabili per la panchina della Sidigas Avellino a partire dalla prossima stagione. 

LEGAMI SPECIALI - Intanto Menetti ha voluto ringraziare la società e tutti i tifosi per questi otto anni trascorsi assieme: «Trovare parole che possano dare significato al senso di affetto e gratitudine che sento in questo momento è davvero difficile, ma il termine ‘grazie’ credo sia il più indicato – ha spiegato il coach di origini friulane –. Grazie a Stefano Landi e Licia Ferrarini per tutto quello che mi hanno dato in questi anni in termini di rapporti umani e professionali, legami che saranno sempre speciali e che lo sono stati anche nel momento della separazione; grazie al grande ‘Pat’ (Ivan Paterlini, ndr) ed ovviamente ad Alessandro Dalla Salda, il quale ha condiviso con me emozioni fortissime e con il quale ho già espresso tutto quello che sento; grazie al grande Direttore Alessandro Frosini e a Filippo Barozzi per il sostegno appassionato e costante; grazie a tutto il nostro incredibile staff per il supporto, la professionalità e l’amicizia che mi hanno sempre dimostrato; grazie a tutto il popolo biancorosso, al quale da oggi potrò unirmi per tifare sempre la ‘mia’ Pallacanestro Reggiana».

Commenti

Potrebbero interessarti