Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Michele Vitali sceglie Andorra
0

Michele Vitali sceglie Andorra

L'azzurro ha firmato un biennale con la formazione iberica

martedì 10 luglio 2018

ROMA - Michele Vitali ripartirà dalla Liga ACB dove nelle prossime due stagioni giocherà con la maglia del Morabanc Andorra che ha sbaragliato la concorrenza assicurandosi le prestazioni della guardia 1991. Vitali lascia quindi la Germani Brescia - dove continuerà a giocare il fratello maggiore, Luca - con cui nella stagione appena conclusa ha messo assieme una media di quasi 13 punti con il 39% da oltre l'arco dei 6.75 metri. Per un curioso caso del destino Michele Vitali si ritroverà tra l'altro di fronte alla Germani in Eurocup visto che i biancoblu sono inseriti nello stesso girone degli iberici. 

SALUTI - Il giocatore si è affidato, come sempre più spesso accade di questi tempi, ai social per salutare squadra, società e tifosi e annunciare l'avvio della sua nuova avventura: «In realtà non so neanche io da dove cominciare, difficile trovare le parole giuste per descrivere tutte le emozioni vissute insieme in questi due anni. Abbiamo passato momenti indimenticabili, sempre uniti ed insieme siamo cresciuti giorno dopo giorno arrivando dove in pochi avrebbero pronosticato,ma dove noi credevamo di poter arrivare con il duro lavoro e con lo stile che rappresenta la Leonessa e la città di Brescia. Essere una vera famiglia! Questa forse è l’emozione più grande che sento dentro di me. Brescia è stata e sarà sempre una seconda casa ed una seconda famiglia per me! Ci sarebbero tantissime persone da citare e ringraziare. Non posso che partire da Graziella, Matteo e la famiglia Ferrari. Fin dal primo giorno mi avete accolto facendomi sentire sempre a casa. Grazie! Un enorme grazie ad Andrea, Ale ed a tutto lo staff tecnico,medico e societario per aver creduto in me giorno dopo giorno. Grazie ai miei compagni per i mille consigli e per la lunga strada percorsa insieme. A tutti voi grazie perché mi avete dato anche la gioia e l’onore di giocare insieme a Luca, mio fratello. Ovviamente non mi sono dimenticato di voi, i nostri super tifosi, sempre presenti dentro e fuori dal campo con un calore, amore ed una umanità esemplari. A presto». 

Commenti

Potrebbero interessarti