Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Basket Serie A, Torino sfiora l'impresa: Brindisi vince solo all'overtime
© Ciamillo
0

Basket Serie A, Torino sfiora l'impresa: Brindisi vince solo all'overtime

Nella 21° giornata di campionato Avellino firma una rimonta incredibile contro Varese, ancora un successo per Cremona e Cantù. Tutto facile per Venezia, Trento corsara a Brescia

domenica 10 marzo 2019

TORINO - La grande reazione nel finale di partita non basta alla FIAT Torino per espugnare il campo di Brindisi: l'Happy Casa vince solo dopo l'overtime 96-89. Completano il programma della 21° giornata del campionato di Serie A Avellino-VareseCantù-BolognaCremona-Pistoia, Venezia-Sassari Brescia-Trento. Chiude il sesto turno del girone di ritorno il posticipo tra Reggio Emilia Olimpia Milano. 

VEDI LA CLASSIFICA DI SERIE A

LA PARTITA - Torino parte forte, mentre Brindisi è imprecisa in attacco nei primi minuti di gara. Dopo 5' la FIAT è sopra di otto punti e dopo il timeout di coach Vitucci le cose non migliorano: McAdoo firma un altro parziale e Torino va sul +11. Moraschini dà la scossa ai padroni di casa e all'inizio del secondo periodo arriva la reazione di Brindisi: Walker con due triple consecutive porta in vantaggio l'Happy Casa e insieme all'aiuto di Rush trascina la squadra di coach Vitucci sul +8. Al rientro dall'intervallo Brindisi rimane lucida in difesa e determinata in attacco: arriva subito la doppia cifra di vantaggio e quando inizia l'ultimo periodo Torino è sotto di 12 lunghezze, ma in quattro minuti gli ospiti ribaltano tutto. Un incredibile parziale di 0-14 porta la FIAT in vantaggio e da lì in poi è punto a punto fino alla sirena. Torino fallisce il colpo del ko e a due secondi dal termine Banks pareggia e forza l'overtime. Chappell firma l'allungo nel supplementare e Brindisi stacca Torino, anche grazie al cecchino Moraschini che dalla lunetta non fallisce ogni volta chiamato in causa: la partita finisce 96-89.

SUPER AVELLINO - La Sidigas Avellino trova un modo incredibile per tornare al successo: dopo un primo tempo in cui la squadra di coach Vucinic è stata sotto di 23 punti, gli irpini trovano una clamorosa vittoria contro Varese. Nel secondo tempo Avellino mette in atto una partita difensivamente perfetta e in attacco viene trascinata da Caleb Green (19 punti e 10 rimbalzi). L'offensiva di Varese si blocca completamente tra terzo e ultimo quarto, mentre i ragazzi di coach Vucinic firmano la rimonta vincendo 76-71.


CREMONA TRE DI FILA - La rivelazione del campionato continua a sorprendere: Cremona vince contro Pistoia e trova il terzo successo consecutivo. Michele Ruzzier Andrew Crawford trascinano la squadra di coach Sacchetti rispettivamente con 20 e 23 punti. Eppure sono gli ospiti a prendere le redini del match nel primo quarto, che termina 22-26. Nel secondo periodo, però, arriva l'allungo di Cremona che va negli spogliatoi 51-45. Al rientro dalla pausa lunga Pistoia accorcia e quando inizia l'ultimo periodo ci sono solo due punti di differenza tra le due squadre. Cremona non ha paura e trova un altro allungo, quello definitivo. La partita finisce 90-80.

CANTÙ NON SI FERMA - Nel girone di ritorno Cantù ancora non ha perso. Contro la Virtus Bologna arriva la sesta vittoria consecutiva per l'Acqua S. Bernardo: fino alla fine del primo tempo è tutto in parità. Quando le squadre rientrano negli spogliatoi il risultato è 42-42, ma nel secondo tempo salgono in cattedra i ragazzi di coach Brienza. Jefferson firma 27 punti e raccoglie 9 rimbalzi, Gaines fa 0/5 dall'arco ma mette a referto 23 punti (grazie al 9/10 dalla lunetta) e Blakes è fondamentale con le sue percentuali (71,4% dal campo). Alla fine della partita Brienza batte il suo maestro Sacripanti per soli due punti: 96-94

VENEZIA SECONDA - Venezia domina i due quarti di apertura contro Sassari: 27 punti sia nei primi, che nei secondi dieci minuti. Il capitano Haynes Watt firmano i primi 7 punti per i padroni di casa e Stone allunga a 10-0 il parziale di inizio partita. Pozzecco è costretto a chiamare il timeout, ma la sua squadra non riesce a ricucire lo strappo. Stone Watt continuano nella loro grande serata e in chiusura di primo tempo arriva il massimo vantaggio (+16). Spissu prima e Smith poi accorciano in apertura di quarto quarto, ma per recuperare non c'è più tempo: anche se l'attacco di coach De Raffaele si ferma nel finale la partita termina 98-90, Venezia mantiene il secondo posto in classifica e si prende una bella rivincita su Sassari dopo la cocente eliminazione in Coppa Italia.

IL POSTICIPO - Nel posticipo della domenica Brescia spreca una buona occasione per avvicinarsi al treno play off e Trento vince in rimonta, rimanendo attaccatta a Cantù a 22 punti in classifica, proprio a ridosso per un posto nella post season. Abass Laquintana trascinano in doppia cifra Brescia, ma Forray tiene a contatto l'Aquila. Trento rimonta nel secondo tempo grazie alle triple di Marble Flaccadori nell'ultimo periodo allunga per la definitiva vittoria. Trento trionfa in trasferta 79-84.

Basket Serie A Torino Brindisi

Commenti