Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Eurochallenge, Last 16 il debutto di Reggio Emilia

La squadra di Menetti inizia questa sera contro gli ungheresi dello Szolnoki. Il girone è completato da Novo Mesto (di Sani Becirovic) e Cholet di John Cox, cugino di Kobe Bryanttwitta

martedì 14 gennaio 2014

REGGIO EMILIA – Dopo l'inizio delle Top 16 di Eurolega e delle Last 32 di Eurocup, questa sera prendono il via anche le Last 16 di Eurochallenge, con Reggio Emilia che ospita gli ungheresi dello Szolnoki alle 20.30. La squadra di Menetti, imbattuta in casa in dieci gare stagionali, arriva alla seconda fase dopo aver agganciato le Final Eight di Coppa Italia, contando sul momento di forma di Troy Bell e James White, alle cui spalle c'è un sesto uomo come Rimas Kaukenas, supportati da un Andrea Cinciarini che con gli 11 assist di sabato contro Avellino è entrato nella storia del club.

PARENTELE NBA – Tuttavia il girone J presenta parecchie insidie nella corsa ai primi due posti, quelli che portano ai quarti di finale. Gli ungheresi dello Szolnoki disputano la Lega Adriatica, e contano sul talento di Willie Warren e Justin Holiday (fratello di Jrue, stella Nba di New Orleans) e sulla solidità dell'ex romano Peter Lorant. Nel girone sono presenti anche il Krka Novo Mesto di Sani Becirovic e di altri due ex italiani (Jaka Klobucar, visto due anni fa a Ostuni, e Jasmin Hukic, in passato a Treviso). Gli sloveni oggi debuttano ospitando Cholet, fresca di cambio di allenatore – ora i francesi sono allenati da Laurent Buffard – e contano sui realizzatori Terrell Stoglin e John Cox (cugino di Kobe Bryant), sugli ex Caserta Eric Chatfield e Claude Marquis, e sull'ex canturino Lamayn Wilson.

GIRONI – Il girone I è con Anversa (Belgio), il Samara detentore del titolo (i russi ingaggiano l'ex Sassari e Roma Michal Ignerski), Tartu Rock (Estonia) e Gaz Medias (Romania). Il girone K è con Digione (Francia), Gaziantep (Turchia), Ventspils (Lettonia) e Triumph Lyubertsy (Russia), il girone L è con Kotka (Finlandia), Ural Ekaterinburg (Russia), Bakken Bears (Danimarca) e Minsk (Bielorussia).

Tutte le notizie di Tutto Basket

Approfondimenti

Commenti