Tuttosport.com

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Prima Categoria - Il Collegno non fa più rima con Paradiso, Urbano: «Dimissioni? No, ho troppo rispetto per questa società»

Prima Categoria - Il Collegno non fa più rima con Paradiso, Urbano: «Dimissioni? No, ho troppo rispetto per questa società»

L'ex tecnico del Valdruento non getta la spugna dopo l'inaspetta debacle di ieri contro il Real Venariatwitta

lunedì 20 novembre 2017

 Marco Piccinni

Fame, cattiveria ed umità, caratteristiche basilari nel mondo del calcio, soprattutto per quello di provincia. Se questi tre principi vengono però a mancare ecco sorgere inevitabilmente una serie infinita di problemi, gli stessi che hanno fatto precipitare nel caos il Collegno Paradiso.

I nerazzurri infatti ieri pomeriggio sono caduti sorprendentemente in via Galvani contro il non irresistibile Real Venaria (2-1 per la cronaca) precipitando così in zona play out. Seconda sconfitta di fila per Sanna e compagni, orfani dei tre punti dallo scorso 22 ottobre (2-1 al Caselette), ma nonostante questo il tecnico Emanuel Urbano non sembra avere alcuna intenzione di gettare la spugna: "Dimissioni? Ho troppo rispetto per questa società. Il presidente e la moglie, il direttore sportivo, i ragazzi, nessuno di loro si merita questo, non sto pensando assolutamente di arrendermi anche se devo essere sincero: stiamo facendo davvero tanta fatica". Una volta scansato il fantasma delle dimissioni Urbano prova a concentrarsi sull'immediato futuro dove lo aspettano sfide delicatissime (prima Cnh Industrial e poi il derby con l'Olympic): "Ci giochiamo ancora queste quattro partite e poi vediamo. Sicuramente ci stiamo guardando intorno, interverremo dietro perchè ne abbiamo davvero bisogno, non arriveranno grossi nomi, ma gente affamata e desiderosa di mettersi in gioco, solo così il Collegno tornerà ad essere il Paradiso".

Tags: Prima CategoriaCollegno ParadisoUrbano

Tutte le notizie di Calcio Dilettanti

Approfondimenti

Commenti