Tuttosport.com

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Eccellenza - Bomber si nasce, non si diventa. Ecco Dutto, il killer della Pro Dronero
© acdprodronero-1913

Eccellenza - Bomber si nasce, non si diventa. Ecco Dutto, il killer della Pro Dronero

Il bomber cuneese ha partecipato domenica scorsa al mirabolante 7-0 inferto all'Atletico Torino e ora traccia un primo bilancio stagionaletwitta

mercoledì 8 novembre 2017

 Marco Piccinni

"Bomber si nasce, non si diventa". Quante volte avremo sentito gridare sugli spalti o aleggiare una simil frase in qualsiasi parte del campo eppure è una delle verità più belle e nascoste nel curioso mondo del dio pallone. A far scomodare un aforisma del genere non poteva che essere mister Carlo Dutto, killer e vecchia volpe della Pro Dronero che domenica ha partecipato al festival del gol (doppietta per lui) nello sciagurato 7-0 inferto al malcapitato Atletico Torino.

"In realtà domenica ne ho fatti solamente due - esordisce ridendo Dutto catechizzando chi come noi gli aveva attribuito una fantasmagorica tripletta contro i torinesi - in totale sono a quota 11, dietro ancora a Buongiorno, ma lo prendo tranquilli". E' un Dutto sereno, rilassato e consapevole di far parte di una squadra candidata a lottare fino alla fine per la vittoria del campionato: "Ovviamente nessuno si sarebbe mai aspettato un risultato del genere contro l'Atletico Torino. Sapevamo che l'assenza di Maglie ci avrebbe facilitato le cose, speravamo in una vittoria perchè stiamo bene fisicamente e abbiamo approcciato bene la gara, poi sette gol sono proprio tanti, difficile aspettarsi una cosa del genere". Dutto poi ha speso due battute sul campionato cogliendo l'occasione per ribadire gli obiettivi della Pro Dronero: "Penso che si stia delineando una classifica giusta, dove le squadre più attrezzate come Saluzzo, Cheraschese, Fossano, Corneliano Roero e noi ovviamente sono lì davanti. Lo definirei equilibrato, più livellato degli anni scorsi perchè manca una vera e propria corazzata e probabilmente lo vincerà chi sbaglierà di meno, soprattutto a livello mentale. Noi sicuramente ci siamo, qui i nuovi si sono integrati subito bene, abbiamo un buon gruppo ed è la cosa fondamentale a questi livelli, la stagione è iniziata bene sia in campionato che in coppa, io poi sto segnando tanto. Ora però forza e coraggio, non abbiamo ancora fatto niente".

In attesa di rettificare la classifica marcatori ti facciamo un grosso in bocca al lupo bomber!

Tags: eccellenzaPro DroneroDutto

Tutte le notizie di Dilettanti Piemonte

Approfondimenti

Commenti