Tuttosport.com

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

FEMMINILE - Pinerolo, un triplete da sogno
0

FEMMINILE - Pinerolo, un triplete da sogno

Dopo la vittoria del campionato di Serie C e della Coppa regionale, le ragazze di Panigari trionfano anche nella finale nazionale

 Silvia Campanella domenica 1 luglio 2018

Era il 22 maggio 2010 quando l’Inter, dopo la vittoria di Madrid, alzava la Champions League e celebrava, sotto gli occhi di Josè Mourinho, uno storico triplete.

Otto anni dopo, nella suggestiva cornice di Coverciano, la storia si ripete. Ma questa volta le tinte non sono neroazzurre, bensì rosa: sono quelle, emozionate e sorridenti, delle ragazze del Pinerolo che, dopo la vittoria (incontrastata) del campionato regionale di Serie C e dopo quella della Coppa Piemonte, hanno messo la ciliegina sulla torta del presidente Leonardo Fortunato portando al “Barbieri” la Coppa Italia Nazionale.

«Sapevamo di aver allestito una squadra molto competitiva che, infatti, a livello regionale non ha mai avuto rivali: questo ulteriore successo, però, è andato anche oltre le nostre grandi aspettative», spiega il tecnico Roberto Panigari che, a distanza di una settimana, sembra ancora rivivere quei momenti.

Dopo il titolo regionale, le biancoblù hanno affrontato le vincitrici della Coppa Liguria, lo Spezia, e poi quelle venete dell’Union Villanova, prima di conquistare l’ambito prato verde di Coverciano per l’ultimo atto: «Abbiamo dominato le avversarie liguri, con la squadra di Treviso, invece, abbiamo sofferto, perdendo, all’andata, la prima gara di tutta la stagione – aggiunge Panigari –: al ritorno, però, di fronte al nostro pubblico, con un 3-1 meraviglioso abbiamo ribaltato il risultato e conquistato la finalissima».

Il livello si alza ancora, ad attendere le ragazze pinerolesi questa volta il Pontestura di mister Renzo Ulivieri, uno che a Coverciano è solito dare lezioni ai tecnici come Panigari: «A livello personale è stato davvero incredibile trovarmi su una panchina fianco a fianco con lui, figuriamoci riuscire a vincere. Ma in questo caso il merito è tutto delle mie ragazze che, ancora una volta, hanno disputato una gara incredibile, mostrando grande qualità tecnica e tattica». E hanno meritatamente conquistato il terzo “titulo”, a cui si aggiunge anche la Coppa disciplina, «di cui vado molto fiero», sottolinea il tecnico.

Ma il futuro è già alle porte, dopo una settimana di festeggiamenti adesso è il momento di programmare il prossimo campionato Interregionale: «Vogliamo essere protagonisti nella nuova categoria, non certo delle comparse. Il presidente è stato chiaro, vuole la Serie B a Pinerolo: noi abbiamo già messo solide basi quest’anno, adesso con qualche giusto rinforzo credo potremo puntare in alto anche nel prossimo campionato dove, ovviamente, il livello si alzerà notevolmente».

Per chi ama alzare sempre l’asticella, non sarà certo un problema. Per chi è abituato a vincere, tanto meno. E il presidente Fortunato ci sta prendendo gusto…

Commenti

La Prima Pagina

Potrebbero interessarti