Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Toro: battere la Lazio per un'estate diversa

La squadra di Ventura dovrà programmare anche il ritiro: se sarà Europa League cambieranno le date. Bormio dovrebbe fare staffetta con Riscone di Brunico, la seconda parte potrebbe essere di nuovo a Mondovìtwitta

venerdì 18 aprile 2014

TORINO - (m.s.) Nello scontro diretto contro la Lazio il Toro si gioca un pezzo d'Europa, inteso come accesso alla zona Europa League. Il sesto posto è lontano tre punti, ma contro il Parma, in questo momento qualificata alla seconda competizione continentale, si giocherà all'Olimpico di Torino con la possibilità di agguantare il bottino pieno. Cinque partite ancora per sognare un ritorno sul palcoscenico internazionale: se lo augura la squadra, se lo augura il presidente e tutto lo staff di Ventura, se lo augurano soprattutto i tifosi. L'unico impiccio, l'impossibilità di programmare fin da ora il ritiro estivo. L’ultimo posto disponibile per l’Europa League vedrà il club italiano impegnato nel terzo turno di qualificazione con partita d’andata il 31 luglio e match di ritorno il 7 agosto. Se così fosse, la stagione partirebbe ben prima dei tempi preventivati, ovvero la prima decade di luglio. Così resta ancora in bilico il ritiro di Riscone di Brunico, la località in Alto Adige che dovrebbe prendere il posto di Bormio. Mentre per la seconda parte della preparazione il Torino resterà in Piemonte, a Mondovì, come l'anno scorso. Prima però bisogna battere la Lazio di Edy Reja e centrare la quarta vittoria consecutiva.


PROBABILE FORMAZIONE
Torino (3-5-2): Padelli; Bovo, Glik, Moretti; Maksimovic, Kurtic, Vives, El Kaddouri, Darmian: Meggiorini, Immobile. All. Ventura

Tutte le notizie di Torino

Approfondimenti

Commenti