Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Blocco dei ripescaggi in serie B: Ranuccci non ci sta
© Getty Images
0

Blocco dei ripescaggi in serie B: Ranuccci non ci sta

Il presidente della Ternana Unicusano Calcio, Stefano Ranucci, posa il fioretto e impugna la spada contro la richiesta della LegaB di bloccare i ripescaggi in serie B per la prossima stagione

mercoledì 11 luglio 2018

Ferma risposta di Stefano Ranucci, presidente della Ternana Unicusano Calcio, alla proposta avanzata dal Brescia calcio e accettata dall'uninaminità delle squadre di serie B, di bloccare i ripescaggi dalla Lega Pro, in caso di mancata iscrizione di Bari e Cesena (serie B a 20 squadre). 

Queste le parole del Presidente Rossoverde, che nel frattempo ha dato il via ai lavori di restyling dello stadio Liberati, in vista del debutto in Coppa Italia di fine luglio: “La Ternana Calcio presa conoscenza della decisone assunta in data odierna dall'Assemblea di Lega B sul blocco dei ripescaggi contesta fermamente tale decisione, fra l'altro promossa da una Società che ha beneficiato nel recente passato proprio del ripescaggio, e ricorda a tutte le Società ed alla Lega B che sia l'art. 50 NOIF che la giurisprudenza del Collegio di Garanzia del CONI, che si è già in passato pronunciata sull'argomento, non permettono alcun GOLPE all'ordinamento dei campionati almeno nei tempi richiesti da codesta spett.le Assemblea. Il mondo del calcio esige il rispetto scrupoloso delle norme sugli spalti ed in campo. Ma le regole vanno rispettate sempre e comunque, in qualunque ambito”.

Parole pesanti, poste come pietre a tutelare il diritto della Ternana a giocare il prossimo campionato nella seire cadetta. La partita è appena iniziata. 

Commenti

La Prima Pagina

Potrebbero interessarti