Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Sud America: resa dei conti Messi-Neymar. Higuain e Dani Alves, che derby
© EFE

Sud America: resa dei conti Messi-Neymar. Higuain e Dani Alves, che derby

Riflettori puntati sul big match per eccellenza, il Clasico sudamericano, con due dei più attesi protagonisti "costretti" a vivere una serata da nemicitwitta

mercoledì 9 novembre 2016

di Walter Perosino

TORINO - Il Sud America si accende nella notte tra giovedì e venerdì per le qualificazioni ai Mondiali di Russia 2018 con una serie di incontri dall’alto coefficiente di spettacolarità. E non solo per la qualità dei protagonisti in campo, ma soprattutto per l’equilibrio che si è venuto a creare nel girone che raggruppa tutte le 10 nazionali del continente dove dietro a Brasile e Uruguay, in fuga, si accapigliano in 5 per i due piazzamenti che valgono il pass diretto e l’ultimo che offre l’ultima chance con lo spareggio. James Rodriguez contro Vidal, Luis Suarez contro Enner Valencia, ma soprattutto Neymar contro Lionel Messi, l’11ª giornata promette di essere decisiva. La Colombia, in campo anche con lo juventino Cuadrado e l’atteso ritorno di Falcao dopo un anno di assenza, cerca il guizzo vincente approfittando anche del forfait tra i cileni del temuto Alexis Sanchez, vittima di un problema muscolare. Anche l’Uruguay deve fare i conti con i referti medici considerata l’assenza di Cavani, uscito dolorante alla coscia destra dopo aver segnato uno splendido gol per il Paris Saint Germain contro il Rennes. Toccherà quindi a Suarez reggere le sorti dell’attacco Celeste e respingere l’assalto dell’Ecuador, terzo in classifica. Riflettori puntati, però, sul big match per eccellenza, il Clasico sudamericano, con due dei più attesi protagonisti “costretti” a vivere una serata da nemici dopo i grandi successi collezionati fianco a fianco con il Barcellona: Neymar e Messi che, per inciso, hanno attraversato l’Oceano Atlantico insieme con il jet privato del brasiliano. L’Albiceleste, a otto turni dalla fine, non può più permettersi passi falsi (Higuain si candida), ma è difficile pensare che la Seleçao del ct Tite conceda sconti all’eterna rivale (con lo juventino Dani Alves capitano), soprattutto a Belo Horizonte dove è ancora vivo il ricordo dell’umiliante 1-7 subito dalla Germania nella semifinale del Mondiale 2014.

IL PROGRAMMA - Giovedì, ore 21.30: Colombia-Cile. Ore 24: Uruguay-Ecuador. Venerdì, ore 0.30: Paraguay-Perù, Venezuela-Bolivia. Ore 0.45: Brasile-Argentina

Classifica: Brasile 21; Uruguay 20; Ecuador, Colombia 17; Cile, Argentina 16; Paraguay 15; Perù 11; Bolivia 4; Venezuela 2

TUTTOSPORT TV

Tags: argentinaNeymarBrasileColombiaCuadradoMessi

Tutte le notizie di Calcio Estero

Approfondimenti

Commenti